Vanoli Cremona, coach Sacchetti: “Complimenti alla Sidigas, non era facile uscire da quel periodo complicato. Domani partita tosta ma proveremo a vincere”

Vanoli Cremona, coach Sacchetti: “Complimenti alla Sidigas, non era facile uscire da quel periodo complicato. Domani partita tosta ma proveremo a vincere”

Le parole del coach della Vanoli Cremona e della nazionale alla vigilia del match con la Sidigas Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Domani sfida al vertice per la Sidigas Avellino che al PalaDelMauro ospiterà la Vanoli Cremona di coach Romeo Sacchetti. Coach Vucinic recupera Caleb Green e Ndiaye e potrà contare su un Silins in più nelle rotazioni.

A presentare la gara, anche coach Sacchetti che in conferenza stampa ha così parlato della sfida ad Avellino: “Andiamo a giocare ad Avellino e come prima cosa mi sento di fare i complimenti a loro, alla società, allo staff e ai giocatori perché, nonostante abbiano passato un periodo difficile, ne sono usciti benissimo compattandosi tutti insieme. Questo è quello che un allenatore vorrebbe sempre vedere come reazione della sua squadra nei momenti di difficoltà. 

I nostri avversari – ha continuato l’allenatore della Vanoli – nonostante gli infortuni e la partenza del loro miglior giocatore, sono riusciti a vincere cinque partite in fila, compresa quella contro Milano. Noi, come sempre e come è giusto che sia, proveremo domenica a giocare la nostra partita per portare a casa il risultato, anche se sappiamo benissimo che non sarà facile.

Loro infatti sono un ottima squadra che ha nel play Keifer Sykes la punta di diamante. Hanno inserito Patric Young che ha nella forza fisica la sua caratteristica predominante e un giocatore come Ojars Silins che sa far canestro. Hanno buoni cambi in panchina che in quest’ultimo periodo, a causa degli infortuni, hanno trovato ancora più spazio e hanno un giocatore come Ariel Filloy che conosco bene per averlo avuto in nazionale.

Sarà una partita tosta in cui anche noi, prima della palla a due, dovremo valutare un paio di situazioni legate a degli infortuni come quella di Mangok Mathiang. Dovremo certamente migliorare alcuni aspetti del nostro gioco, regalando meno di quanto fatto con Trento, ma andiamo la per vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy