Kim e Liù Roma 2015, Asd Taekwondo Avellino presente

Kim e Liù Roma 2015, Asd Taekwondo Avellino presente

Commenta per primo!

Se ne sono viste di tutti i colori questo fine settimana al Centro di preparazione olimpica “Giulio Onesti” di Roma. In senso buono, naturalmente, perché parliamo dell’esercito di cinture bianche e colorate che ha invaso la capitale per la decima edizione del Torneo Internazionale di Taekwondo “Kim e Liù”, l’appuntamento più importante per i piccoli atleti dai 6 agli 11 anni che praticano questo sport. Un’esperienza indimenticabile, sia per i bambini che per i genitori, parenti, amici e allenatori. Un’occasione imperdibile di vedere sfidarsi sul tatami, un migliaio di partecipanti da tutta Italia e da altre nazioni, e incontrare campioni come Carlo Molfetta e Leonardo Basile. Un evento al quale non hanno voluto rinunciare i lupacchiotti dell’Asd Taekwondo Avellino, guidata dal Maestro Alfonso Iuliano. A portare un tocco biancoverde all’Acqua Acetosa: Franco Picariello, Mattia Argenio, Ciro Parisi (che hanno gareggiato sabato per la categoria Esordienti), Chiara Spiniello, Virginia Alato, Fausto Picariello, Roberto De Stefano, Mariano Parisi e Marco Gaeta in gara domenica 27 settembre con la categoria Esordienti. Non sono mancate le medaglie per il team irpino grazie a Chiara Spiniello che ha conquistato l’argento, e Virginia Alato e Fausto Cipriano che hanno portato a casa il bronzo. Entusiasti i baby atleti di Iuliano per aver preso parte a questa meravigliosa festa del taekwondo. Soddisfatto anche il Maestro Iuliano: “Sono anni che partecipo con la società al Kim e Liù. Sono tanti i motivi che mi spingono a farlo, perfettamente spiegati nella dichiarazione del Segretario Generale Angelo Cito (apparsa sul sito ufficiale della Fita – Federazione Italiana Taekwondo, di cui riportiamo integralmente il testo, ndr): «Cari Maestri e cari genitori, complimenti! I ragazzi che avete presentato sono stati bravissimi, dei veri atleti. Loro, che sono le promesse del nostro futuro, hanno combattuto come dei veri campioni, mostrando un Taekwondo bellissimo, emozionante e genuino. Nondimeno, si sono dimostrati leali e rispettosi nei confronti del contesto e degli avversari, evidenziando una naturale attitudine alla sportività. È chiaro che tutto ciò non sarebbe stato possibile senza il costante supporto di voi genitori, che, con il vostro entusiasmo, avete contribuito a colorare vivacemente questo week-end di Taekwondo. Il successo del Kim&Liù è in grande parte merito vostro. Vi auguro una grande stagione sportiva. Continuate ad allenare questi piccoli campioni con la passione di sempre, sia in palestra, che nella quotidianità. Ci rivediamo tutti al Kim&Liù del prossimo anno».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy