Per il Taekwondo Avellino ben otto medaglie al “1° Trofeo Baby Fighters”

Per il Taekwondo Avellino ben otto medaglie al “1° Trofeo Baby Fighters”

Tensione, gioia, paura, rabbia, determinazione: un mix di emozioni per i 12 esordienti A e B dell’Asd Taekwondo Avellino che ieri, domenica 3 maggio, hanno partecipato al “1° Trofeo Baby Fighters di Taekwondo” al Palavignola di Caserta. Un esercito di 300 piccoli atleti dai 6 ai 9 anni, in dobok, muniti di corazze elettroniche, caschetto con visiera e protezioni, scatenati sul tatami non meno dei loro colleghi più navigati. Per la maggior parte dei bambini della società sportiva irpina, questa è stata la prima gara ufficiale. Nonostante la comprensibile emozione che accompagna ogni prima volta, i mini atleti biancoverdi hanno regalato tanta soddisfazione ai genitori e ai loro maestri ed allenatori, riuscendo quasi tutti a salire sul podio. Il bottino della trasferta casertana, infatti, ammonta a 8 medaglie: un oro, quattro argenti e tre bronzi.
Ecco i nomi dei baby atleti dell’Asd Taekwondo che hanno preso parte all’evento, cominciando da Mario Ruggiero (esordiente A) che si è aggiudicato la medaglia doro. E ancora, Chiara Spiniello (argento, esordiente A), Maria Pia Zarra (bronzo, esordiente B), Virginia Alato (argento, esordiente B), Laura Nordera (esordiente A), Gerardo Tozza (argento, esordiente B), Matteo Iandoli (argento, esordiente B), Marco Gaeta (bronzo, esordiente B), Mariano Parisi (bronzo, esordiente B), Fausto Cipriano (esordiente B), Mario D’Amelio (esordiente B), Matteo Cavazza (esordiente A).
A prescindere dalle medaglie, è sempre e comunque da apprezzare il coraggio di tutti questi bambini di mettersi in gioco e far vedere cosa sono in grado di fare.
Grazie soprattutto al lungo e paziente lavoro svolto dallo staff dell’Asd Taekwondo Avellino guidata dal Maestro Alfonso Iuliano, che in oltre 15anni di attività sportiva, ha raggiunto traguardi importanti non solo in termini di titoli conseguiti sul campo. Primo fra tutti, contribuire a far conoscere questa disciplina sul territorio, e ad avvicinare bambini e ragazzi al mondo dello sport, quello sano e leale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy