Seconda Categoria – Il Real Avellino festeggia: eliminato il Santa Paolina

Seconda Categoria – Il Real Avellino festeggia: eliminato il Santa Paolina

Il Real Avellino batte dopo i supplementari il Santa Paolina e si aggiudica un posto nella prossima griglia che vale la Seconda Categoria. La squadra di Paolo Bartoli soffre ma stacca il pass promozione. Affiancherà il Valle del duo Sarno-Fusco.

Riviviamo il match – Parte bene la giornata già dagli spalti gremiti sia dai tifosi di casa ed ospiti (più di 200 spettatori). Il Real con un paio di inserimenti di De Pace G. e Picariello L. va vicino al gol, ma l’azione più pericolosa dei neroverdi arriva dai piedi di Moffa che su sponda di Ascolese prova la conclusione da 35 metri che sorprende il portiere. Il palo interno strozza in gola l’urlo dell’eurogol. Il match scivola via fino all’80’. Luigi Picariello si fa espellere lasciando in dieci i ragazzi di Bartoli. Nonostante l’inferiorità numerica, D’Emilio appena entrato su assist di Della Sala buca la difesa ma il portiere compie un miracolo sulla conclusione ravvicinata. Nel secondo supplementare ancora prima Preziosi, poi Picariello B. non trovano la porta. Finisce così il secondo tempo che assegna il titolo al Real Avellino.

Le dichiarazioni diPaolo Bartoli e Ugo Moffa

“Sono commosso e contento per la prova d’orgoglio e di forza dei ragazzi. In questi playoff abbiamo dimostrato di essere la squadra da battere e dopo aver steso la Montemaranese ero fiducioso ma allo stesso tempo preoccupato perché il Santa Paolina è molto forte. Godiamoci la festa”.

Ugo Moffa, attaccante e protagonista degli spareggi: “Soddisfatto per la vittoria è perché dopo il brutto infortunio dello scorso anno il mister Bartoli in primis e poi la squadra hanno creduto in me e mi hanno permesso di recuperare e in vista del prossimo anno spero di tornare al top e poter dare il mio contributo”.

Infine gli auguri di Raffaele D’Agostino a Paolo Bartoli: “Un ragazzo umile che ha vinto la sua sfida. Paolo, oltre ad essere un amico è una grandissima persona ed ha meritato questo successo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy