Basket Avellino, Raseni: “C’è la voglia di rimanere ad Avellino per Leunen, attendiamo una chiamata dalla Scandone”

Basket Avellino, Raseni: “C’è la voglia di rimanere ad Avellino per Leunen, attendiamo una chiamata dalla Scandone”

L’agente del cestista: “Attendiamo le proposte della Sidigas e di capire bene il nuovo progetto”

Maarten Leunen – Sidigas Avellino, un rapporto che può proseguire. Massimo Raseni, agente italiano di Maarten Leunen, contattato dalla nostra redazione ci ha parlato delle possibilità che il n.10 biancoverde Leunen rinnovi con la Scandone ed ha parlato della stagione appena conclusa da Avellino, che ha visto svanire il sogno scudetto in semifinale con Venezia. Ma l’importante è che ci sono le basi per provare a rinnovare il rapporto di Leunen con la Sidigas.

“E’ ancora prematuro parlare del discorso rinnovo di Maarten ad Avellino. Ovvio, la priorità sarebbe quella di restare ad Avellino dove Maarten si trova bene e ha ricevuto sempre tanti attestati di stima.  – afferma Raseni – Ma ora quanto prima toccherà parlare con la dirigenza della Scandone, con Alberani e Sacripanti, e capire ovviamente quale sarà il progetto di Avellino per il futuro. Presto quindi ci sederemo a tavolo e parleremo. Bisognerà capire la politica di Avellino sugli stranieri, cosa che  ogni squadra ad inizio anno deve dar conto. Maarten ad Avellino si è trovato bene, quasi una seconda casa, quindi su questo punto di vista non ci sono problemi”.

Poi Reseni ha parlato della bella stagione della Sidigas e di quella in particolare del suo assistito. Ecco quanto dichiarato: “La Scandone ha fatto una grande stagione. E’ mancato quel poco per arrivare in finale scudetto ma obiettivamente Venezia era in un momento straordinario e ha meritato la qualificazione. I lagunari hanno dimostrato una forma fisica eccellente, grande qualità e percentuali dal tiro disumane per tutti e nonostante questo Avellino è uscita a testa alta. Ad Avellino sono mancate anche le energie nelle ultime partite e Venezia ne ha approfittato. La Scandone però è ai vertici del basket italiano e credo possa essere protagonista anche nei prossimi anni”.

“La stagione di Leunen? Posso dire che è stata una stagione molto positiva così come tutta la squadra. Maarten non è il giocatore che salta all’occhio per i suoi 20 punti a partita, questo non lo è mai stato in carriera, ma è tatticamente tra i migliori in assoluto, ha un’intelligenza cestistica non indifferente e può far girare una squadra, aiutandola sia in attacco che in difesa. Non sono mancati anche per lui dei mesi difficili tra febbraio e marzo, dove un appannamento fisico ci sta tutto, ma poi ha reagito e ha recuperato bene per la fase finale, disputando dei grandi playoff, regalando col suo tiro la semifinale alla Scandone nella gara di Reggio Emilia. Ha sofferto un pò con Venezia ma sostanzialmente stagione molto positiva. E’ rammaricato ovviamente per la mancata finale raggiunta, ma questo lo spingerà a dare sempre di più in futuro, magari sempre ad Avellino”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy