Basket – La sosta non ferma Capo d’Orlando: si va in ritiro con famiglie al seguito

Basket – La sosta non ferma Capo d’Orlando: si va in ritiro con famiglie al seguito

Curiosa iniziativa del club siciliano

Commenta per primo!

Stare bene insieme è la chiave del buon rendimento di un team. E’ questo il concetto che sta alla base dell’idea rivoluzionaria avuta dalla Betaland Capo d’Orlando di sfruttare la sosta del campionato per programmare un ritiro a Malta (11-14 gennaio) a cui prenderanno parte gli atleti con al seguito fidanzate, mogli e familiari. Mercoledì 11 gennaio la Betaland atterrerà all’Aeroporto Internazionale di Luca (Malta) e resterà nell’Isola fino a sabato 14 gennaio, ospite delle strutture della Federazione Maltese che vedrà due atleti della nazionale locale aggregati agli allenamenti dell’Orlandina.

Saranno quattro giorni di lavoro duro per gli atleti che però potranno staccare dalla routine quotidiana e rilassarsi dopo gli allenamenti con i propri cari. La qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia (Rimini, 16-19 febbraio) è un risultato senz’altro da celebrare per la Betaland Capo d’Orlando, ma da inserire anche in un quadro generale che vede i successi ottenuti come frutto di un lavoro pianificato nei mini dettagli. Tra questi la cura del gruppo e l’attenzione al ‘materiale umanò.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy