Basket – Lavori al PalaDelMauro, la Sidigas Avellino chiede il rinvio della gara con Trieste del 7 aprile

Basket – Lavori al PalaDelMauro, la Sidigas Avellino chiede il rinvio della gara con Trieste del 7 aprile

La richiesta ora deve essere valutata dai triestini, oltre che dalla Lega Basket. In caso contrario Avellino dovrà giocare in un campo neutro

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Le Universiadi che questa estate faranno da cornice alla Campania, stanno vedendo in questi mesi i lavori di bonifica di oltre 50 strutture sportive in Regione. Tra questi anche gli impianti di Avellino come il Partenio, il PalaDelMauro e il Campo Coni.

Lavori che possono però creare disagi alle società che utilizzano gli impianti, come è il caso della Scandone. Infatti, dopo i lavori di febbraio, che però non intaccarono più di tanto la Sidigas, visto che c’era la pausa del campionato e le Final Eight, da lunedì, quindi subito dopo la gara con Reggio Emilia di domenica, la società deve liberare il palazzetto perchè inizieranno lavori per circa 3 settimane che interesseranno il parquet ed altri ritocchi anche a spogliatoi ed altro. Lavori che arriveranno a ridosso della prossima gara interna della Scandone, quella del 7 aprile con Trieste, ricordando che ora, dopo la Grissin Bon, la Scandone avrà due trasferte consecutive con Venezia e Pesaro.

La Sidigas ha chiesto alla LBA il posticipo della gara con l’Alma Trieste, del 7 aprile, richiesta che dovrà anche essere accolta dai giuliani, per poter essere approvata. In caso negativo, Avellino, come la prima giornata di campionato quando giocò a Pistoia con Cantù, dovrà emigrare in un altro palazzetto.

Ma il problema, oltre alla gara, riguarderà ora anche gli allenamenti con i cestisti che saranno costretti ad emigrare dal PalaDelMauro. Probabilmente, nuovamente Pratola Serra potrebbe essere una soluzione, visto che poche settimane fa, al PalaAcone, la Sidigas ha preparato per una settimana la gara con Trento.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy