Basket – Salta l’arrivo di Aradori a Torino, il club: “Non si gioca al rialzo”

Basket – Salta l’arrivo di Aradori a Torino, il club: “Non si gioca al rialzo”

Accordo trovato ma nelle ultime ore c’è stato il colpo di scena con tanto di replica dell’agente del giocatore

Siamo rammaricati di comunicare che la trattativa con il procuratore del giocatore Pietro Aradori, conclusasi positivamente in data 3 luglio grazie all’accettazione da parte della FIAT TORINO di tutte le condizioni proposte dal procuratore stesso, è improvvisamente sfumata. Aspettavamo il giorno successivo la firma del giocatore sul contratto e sono arrivate invece nuove richieste, nonostante l’accordo già raggiunto la sera precedente. Il gioco al rialzo non è nel nostro stile, per cui usciamo dalla trattativa. Auguriamo a Pietro Aradori di trovare altrove una buona sistemazione per la continuazione della sua carriera.”  La nota diramata in giornata dalla Fiat Torino certifica la fine della trattativa per l’arrivo di Aradori in Piemonte. Un accordo che sembrava chiuso e che, invece, adesso rimette tutto in discussione ma con la Virtus Bologna che appare la favorita di turno per l’acquisizione della guardia di Brescia.

Alla nota della Fiat Torino ha risposto Riccardo Sbezzi, agente di Pietro Aradori con una replica apparsa sul suo profilo di Facebook: “Non ho ufficio stampa e ci penso da solo:In riferimento al comunicato dell’Auxlium Torino tengo a precisare: 1) per concludere un contratto devono sussistere condizioni che esulano dal suo profilo economico; 2) Torino sa bene che non e’ mai stato mutato l’importo netto della richiesta economica originara; 3) non sono abituato a mettere in piazza i particolari di una trattativa e non intendo farlo neanche adesso;
4) Ho rispetto per chi investe nel basket, ed esperienza sufficiente alla bisogna, ma non sono aduso a tollerare che qualcuno varchi il segno costringendomi a rendere pubbliche le ragioni del Club che hanno impedito il perfezionamento dei contatti.  Se qualcuno ha convenienza a pensarla diversamente, me ne farò una ragione consapevole di potere continuare a guardare tutti negli occhi.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy