Dinamo Sassari, coach Pozzecco: “Complimenti a Vucinic, uomo di grandi valori. Con Avellino dobbiamo continuare su questa strada”

Dinamo Sassari, coach Pozzecco: “Complimenti a Vucinic, uomo di grandi valori. Con Avellino dobbiamo continuare su questa strada”

Coach Gianmarco Pozzecco analizza i temi della gara di domenica contro la Sidigas Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Una delle partite più avvincenti della domenica delle Palme della Serie A di basket, se non la più avvincente, è quella tra la Dinamo Sassari e la Sidigas Avellino. Una partita molto importante per entrambe le squadre in un vero e proprio spareggio playoff. Sassari è la squadra più in forma al momento e affronta una delle più in difficoltà del campionato come la Sidigas. Avellino revoca sempre ricordi belli al Poz, che proprio al PalaDelMauro diede l’addio al basket giocato. Anche per Maffezzoli un ritorno, visto che da vice di sacchetti, vinse tutto con Sassari.

In conferenza stampa, Pozzecco ha così analizzato la gara e il momento in casa Sassari: “Il cambio di allenatore è sempre per certi versi un fatto positivo e la squadra che deve affrontare un’avversaria che ha cambiato allenatore in genere non è molto contenta. Hanno dato la squadra in mano al vice Maffezzoli, che ha il vantaggio di conoscere il sistema e di sapere cosa non va bene e cosa eventualmente cambiare. Colgo l’occasione per fare i complimenti a Vucinic perché secondo me ha fatto un gran lavoro e le poche volte che ho avuto il piacere di incontrarlo ho sempre avuto la percezione di un uomo di grande valore. Indipendentemente da questo però, per noi è più importante pensare alla nostra crescita e riuscire a mantenere questo livello di concentrazione, perché diventa sempre più difficile mantenerlo. Sarà una gara difficilissima, come tutte quelle affrontate fino ad ora da quando sono arrivato dalla Coppa Italia. Proprio per questi impegni intensi e importanti dobbiamo avere la capacità di associare le due cose, cioè di allenarci e di svuotare la testa allo stesso tempo. Per questo sono convinto che i giocatori quando possono debbano divertirsi e in più ho 12 ragazzi responsabili e un capitano di cui mi posso fidare ciecamente. Alleggerire la testa e allenarsi forte e bene, questa è la cosa più importante secondo me. Infortuni? Roster completo, Magro ha recuperato”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy