Legabasket – Ultimo turno di regular season: è corsa per gli ultimi posti playoff

Legabasket – Ultimo turno di regular season: è corsa per gli ultimi posti playoff

Milano, Venezia ed Avellino certe dei loro piazzamenti in classifica

Quindicesima ed ultima giornata di ritorno della regular-season di Serie A quella in programma questa sera alle ore 20.45. Con Cremona già retrocessa, Milano sicura da un pezzo del primato e Venezia ed Avellino certe della seconda e terza piazza, l’attenzione si sposta tutta sull’assegnazione del quarto posto, che vale il fattore campo nel primo turno della post-season, e soprattutto sull’ultimo pass a disposizione per accedere alla corsa scudetto.

Proprio la bagarre per l’ottavo gradino della classifica è quella più emozionante: in lotta sono infatti Pistoia, Brindisi, Capo d’Orlando e, con speranze ridotte al lumicino, Brescia, fresca del tesseramento di Michalak. The Flexx e Germani daranno così vita a un duello all’ultimo canestro, che vede i toscani favoriti. “Quella di Pistoia sarà un partita da all-in, in cui dovremo mettere sul piatto tutto quello che abbiamo a livello di energie e motivazioni, godendoci al tempo stesso questa ultima partita come premio al lavoro fatto durante tutta la stagione”, le parole di coach Diana sul fronte Brescia mentre Esposito predica serenità: “è chiaro che se ripensiamo al precampionato, o alle prime giornate, essere oggi a parlare di settimo posto appare quasi incredibile, ma tant’è, siamo qua e vogliamo giocarci le nostre carte fino in fondo”.

L’Enel è di scena al Taliercio, la tana dell’Umana Reyer Venezia. “Dobbiamo crederci, abbiamo il destino nelle nostre mani. Dipende solo da noi senza dover guardare i risultati dagli altri campi”, sprona i suoi coach Sacchetti, che deve fare a meno di Cardillo. La Betaland, con Ihring appena tornato, è pronta ad ospitare una Consultivenst Pesaro già sicura della permanenza nella massima serie.
“Ma non possiamo prevedere che tipo di spirito e che tipo di atteggiamento avrà Pesaro – avverte Di Carlo – Certamente non sarà una gara scontata, Pesaro non verrà di certo a farsi una passeggiata sul lungomare”. Per il quarto posto, invece, se la vedranno Sassari, Reggio Emilia e Trento, tutte contro avversarie che nulla hanno più da chiedere alla stagione regolare. Il Banco di Sardegna gioca al PalaMaggiò contro la Pasta Reggia Caserta con Pasquini che recupera Savanovic e Lydeka mentre Lacey probabilmente non verrà rischiato.

La Grissin Bon, che ha appena ingaggiato l’ala-centro Usa Wright, sbarca al PalaRadi di Cremona contro una Vanoli già in A2. “Il match di Cremona vale oltre i due punti”, motiva i suoi Menetti che si gode il rientro in gruppo del baby lettone Arturs Strautins oltre ai progressi di Cervi in vista dei playoff scudetto. La Dolomiti Energia attende invece al PalaTrento la Sidigas Avellino, sicura della terza piazza. “Contro Avellino vogliamo fare una buona partita, sia per darci qualche possibilità di poter migliorare ulteriormente la nostra classifica, sia per dare un messaggio alla squadra che troveremo ai play-off, qualsiasi essa sia”, assicura l’assistant coach Cavazzana. Ma i trentini perdono Riccardo Moraschini: confermata la rottura del crociato anteriore del ginocchio destro, stagione finita. Tornando alla corsa per la quarta piazza, qualora vincessero tutte, avrebbero la meglio gli isolani di coach Pasquini. A chiudere il programma della domenica, il derby lombardo numero 159 tra i campioni d’Italia della EA7 Emporio Armani Milano e la Mia Cantù (l’Olimpia conduce 92-66 nei precedenti) e la sfida comunque di grande interesse tra Fiat Torino e Openjobmetis Varese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy