Sidigas Avellino, l’esempio degli Original Fans e dei tifosi. La vittoria di gara 2 è vostra

Sidigas Avellino, l’esempio degli Original Fans e dei tifosi. La vittoria di gara 2 è vostra

Ieri sera, sotto la pioggia e il vento, hanno incitato la Scandone fuori dal Pala Del Mauro

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

L’esempio di una passione, di un amore che va anche oltre gli ostacoli, di un attaccamento ai colori, arriva dai tifosi della Scandone, Original Fans in prima linea. Con il Pala Del Mauro squalificato e con la Scandone in campo a porte chiuse, nella gara della verità con Trento, i tifosi biancoverdi non hanno fatto mancare il loro appoggio alla squadra.

Nonostante la pioggia, il vento e il freddo inusuale per una serata di metà maggio, i ragazzi degli OF, ai quali di sono aggiunti tanti altri tifosi della Scandone, non hanno smesso di cantare dal 1′ al 40′ minuto, fuori dal palazzetto, ma come se fossero lì al loro posto, dove sono sempre stati, vedendo magari la gara su smartphone, visto la moderna tecnologia, ed esultando ad ogni punto.

In questi giorni, purtroppo, il nome di Avellino e della sua tifoseria è stato macchiato, per colpa di pochi irresponsabili incoscienti (per non dire altro), finendo sulla bocca di tutti in Italia. La prima storica gara dei playoff di Serie A giocata a porte chiuse, a causa di tifosi violenti, di certo non un onore per la Scandone e per Avellino, intesa come città. Ieri sera si è voluto dimostrare a tutti che il vero tifo, è si caloroso, incessante, assordante, ma soprattutto civile, cosa che già da anni è stato ampiamente dimostrato ovunque.

La vittoria di ieri sera di gara 2, della Scandone, che riapre dunque la serie con la Dolomiti Trento, è soprattutto dei tifosi, degli OF, il cui appello è stato accolto da tanti altri tifosi della Scandone, che hanno spinto la Sidigas a vincere contro la squadra di Buscaglia. E il saluto e il ringraziamento di coach sacripanti e dell’intera squadra ai propri tifosi subito dopo la gara, è un esempio straordinario di attaccamento e vicinanza dell’ambiente.

Ora si va a Trento. Ora la serie si trasferisce lì, lontano. Ma sicuramente il sostegno alla Scandone non mancherà. Tanti saranno i tifosi al seguito a dimostrare, per l’ennesima volta, la civiltà e il calore di un popolo che non molla mai, anche davanti alle avversità più grandi. E su questo, sia basket, sia calcio, la tifoseria avellinese ha sempre vinto, ha sempre dimostrato il suo valore, spingendo i propri beniamini fino alla fine. Un applauso e un grazie a queste persone che ci simboleggiano in tutta Italia e, nel caso specifico della Scandone, anche in Europa. Grazie davvero, Avellino è fiera di voi. La vittoria di ieri, è sicuramente vostra.

Tifosi fuori 2 Tifosi fuori 3 Tifosi fuori 4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy