Serie B: Top 11 della 18° giornata

Serie B: Top 11 della 18° giornata

18^ giornata in Serie B. Nel quartetto di testa rallenta solo il Cagliari, staccato dal Crotone e avvicinato da Bari e Novara. Bene Brescia e Pescara, continua la crisi del Cesena. Bella rimonta vincente dell’Avellino, ritrova la vittoria anche la Salernitana.

Ecco il top team di giornata:4-3-3 affidato a Domenico Di Carlo, tecnico dello Spezia.

Ricci (Livorno): Non fa rimpiangere Pinsoglio, esaltandosi davanti al miglior attacco del campionato. Parate decisive, Mutti si sblocca e il Livorno muove la classifica.

Sabelli (Bari): Dagli assist allo splendido eurogol contro il Perugia. Momento d’oro per lui e per tutto il Bari. Modena subito cancellata e terzo posto consolidato.

Salamon (Cagliari): Sicuro e autoritario, è ormai il leader della retroguardia di Rastelli. Vantaggiato colpisce solo su punizione, per il resto lo tiene a bada bene.

Postigo (Spezia): Dumitru crea pareccgi grattacapi, ma lui non perde mai la testa. Guida sicura per i compagni di reparto. E lo Spezia torna ad essere protagonista.

Martella (Crotone): Il solito motorino inesauribile sulla fascia, uno dei segreti della cavalcata del Crotone. Juric va sul sicuro e consolida la vetta della classifica.

Falletti (Ternana): Lo slalom del gol è numero d’alta scuola. 5 gol, vari assist: stagione sin qui super. Breda applaude e trova continuità anche tra le mura del Liberati.

Pestrin (Salernitana): Apre la gara con un preciso destro dalla distanza, poi guida i compagni con la solita grinta. 5 punti in 3 partite, difesa blindata: la Salernitana c’è.

Rossi (Pro Vercelli): Spostato da Foscarini qualche metro più avanti, ripaga subito il mister. Gol e rigore procurato, la Pro vince e cancella le ultime delusioni.

Evacuo (Novara): Entra e asfalta il Trapani con una splendida tripletta. La macchina perfetta di Baroni continua a correre. E adesso punta dritto alla Serie A diretta.

Castaldo (Avellino): Stop, tiro, gol. Pochi secondi per cancellare 4 mesi d’inferno. Lanciano ribaltato, con il super attacco i lupi vogliono tornare ad essere protagonisti.

Caracciolo (Brescia): Il volo dell’Airone. Doppietta in 10 minuti e il Vicenza va ko. Da sorpresa a certezza: il Brescia di Boscaglia farà ancora parlare di sé.

All. Di Carlo (Spezia): La sua missione pareva difficile, lui sta rispondendo bene. Tra coppa e campionato, lo Spezia ha ritrovato la retta via e può ancora dire la sua.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy