Avellino – Salernitana, le pagelle del derby

Avellino – Salernitana, le pagelle del derby

I lupi vincono il derby grazie ad un gol di Marcello Trotta. Dopo un primo tempo scialbo in cui i lupi reclamano due rigori, nella ripresa gli ingressi di Trotta e Insigne cambiano volto al match. Spettacolo sugli spalti. E sono sei vittorie consecutive. Zito dicci che si sente…

Frattali 6,5: si fa trovare prontissimo al 33° quando dice di no a Coda. Nelle uscite è sempre attento.

Biraschi 6,5: nulla di nuovo sotto al sole. Davidone gioca la solita partita di sostanza. Per tutta la gara va a raddoppiare su Coda. Ottima una diagonale difensiva al 42°.

Jidayi 6: non corre particolari pericoli. Solita concentrazione e concretezza. Gioca senza fronzoli.

Chiosa 6,5: gioca davvero un buon match. Nel primo tempo è attentissimo quando chiude su Colombo al 31° salvando letteralmente la porta di Frattali.

Pucino 6: schierato a sinistra gioca una gara senza infamia e senza lode. Molto attento in fase di chiusura specie nel primo tempo.

D’Angelo 7,5: incarna alla perfezione lo spirito del lupo. Aggressivo e affamato. Azzanna il pallone dai piedi di Zito in un paio di occasioni mandando in visibilio il Partenio. Al 75° sfiora anche il gol. Eroico.

Paghera 6,5: l’Avellino ha trovato finalmente il centrocampista con i piedi buoni che mancava da tempo immemore. Giocatore intelligente tatticamente. Libera Tavano al 49° e ci mette lo zampino nell’azione del gol.

Sbaffo 6,5: parte lento, forse anche perché la sua presenza è dovuta all’inaspettato forfait di Gavazzi (causa febbre). Corre tanto e si sacrifica in fase di ripiego. Dal suo cross parte l’azione del gol. Bentornato, Ale.
(dal 83′ Rea s.v: entra nel finale per l’esausto Sbaffo).

Bastien 5,5: ancora una volta evanescente. Prova a cambiare passo con un paio di dribbling e di conclusioni dalla distanza. Ma non riesce ad incidere e a volte si eclissa dal match.
(dal 70′ Insigne 7,5: come a Cesena. Entra e cambia il match. Il numero 20 ha fame. Vivacizza il gioco, accelera e serve l’assist al bacio per Trotta. Prezioso.)

Castaldo 6,5: un cuore grande grande. Non si risparmia nemmeno per un secondo. I suoi numeri non mancano mai. Anche lui entra nell’azione del gol.

Tavano 5,5: vede davvero pochi palloni. Dalla sua punizione poteva nascere il rigore nel primo tempo. Nella ripresa al 49° si divora il vantaggio a pochi passi dalla porta di Terracciano. Ha l’alibi della condizione fisica.
(dal 55′ Trotta 7,5: la sua storia è pazzesca. Venduto, anzi no. Comunque non gioca, anzi si. Entra e ci regala il derby. Serve anche una grande palla a D’Angelo al 75°. Forse il gol dell’addio. Meglio non poteva fare. Buona fortuna, Marcello. Avellino ti ama).

All.Tesser 6,5: sbaglia la scelta di Bastien. Poi se ne ravvede. Carica per bene Insigne che gli cambia il match. Sta diventando un lupo vero: nel primo tempo battibecca con l’arbitro che non fischia mai a favore. Bene così, mister.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy