Guardia di Finanza nella sede dei club italiani: è caos

Guardia di Finanza nella sede dei club italiani: è caos

Il calcio italiano è nel caos. La Guardia di Finanza sta eseguendo, da stamattina, un decreto di perquisizione e sequestro nei confronti di 64 persone tra cui massimi dirigenti, calciatori e procuratori di squadre di calcio di serie A e B. Tra gli indagati ci sarebbero l’ad del Milan Adriano Galliani, il numero uno della società partenopea Aurelio De Laurentiis, il presidente della Lazio Claudio Lotito, l’ex presidente e ad della Juventus Jean Claude Blanc. Tra i calciatori, indagati anche Lavezzi e l’ex giocatore Crespo, ora tecnico del Modena. Coinvolti, infine, diversi procuratori, tra cui Alessandro Moggi. L’ipotesi di reato è evasione fiscale e false fatturazioni. Sono stati sequestrati beni per circa 12 milioni.  L’indagine ha riguardato complessivamente un centinaio di soggetti e 35 società di calcio sia di Serie A che di Serie B. L’inchiesta era partita nel 2012 ipotizzando delle presunte violazioni fiscali commesse sia dalle società sia dai procuratori e dai calciatori nell’ambito di operazioni di acquisto e cessione dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori stessi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy