Serie B: Top 11 23^ giornata

Serie B: Top 11 23^ giornata

23^ giornata in Serie B. Crotone e Cagliari vincono e continuano la loro fuga. Il Pescara infila la sesta e consolida il terzo posto. Primo successo per il Bari di Camplone, bruschi stop per Brescia e Novara. L’Avellino acciuffa in extremis il Modena e rafforza la sua posizione in zona playoff.

Ecco il top team di giornata: 4-3-3 affidato a Massimo Oddo, tecnico del Pescara.

Cordaz (Crotone): Il doppio intervento su Viola ed Evacuo è la fotografia della sua fantastica stagione. Guanti d’oro: il Crotone adesso è la miglior difesa del torneo cadetto.

Antonini (Ascoli): Insieme a Lanni alza il muro che ingolfa l’attacco del Lanciano. Poi apre le porte per il guizzo decisivo di Jantko. Nei momenti di difficoltà, l’esperienza si eleva al quadrato.

Di Cesare (Bari): Sfrutta al meglio l’uscita a vuoto di Vigorito per il classico gol dell’ex. Poi Maniero arrotonda e Camplone si prende i primi applausi del San Nicola.

Bernardini (Livorno): C’è poco da fare. Con lui in campo la difesa granata acquista maggiore sicurezza. Torrente se lo coccola e spera che gli infortuni gli concedano finalmente una tregua.

Scaglia (Latina): Il Latina è sotto. Lui prima inventa la punizione del pareggio, poi il corner sfruttato a dovere da Corvia. Somma si ripete e mette un altro puntello alla sua panchina.

Pulzetti (Spezia): Calaiò scaglia la freccia, lui raccoglie l’invito e stende la Pro Vercelli. Lo Spezia riprende la corsa, ma per poter sognare in grande Di Carlo deve trovare continuità.

Torreira (Pescara): Preferito a Mandragora, coglie al volo l’occasione. Dirige le operazioni e sfiora anche il gol. In un centrocampo dai piedi raffinati, ci sta benissimo anche lui.

Jantko (Ascoli): Il giovane ceco colpisce ancora. Affondo da metà campo, ingresso in area e destro a bruciare Casadei. Mangia applaude e mette alle spalle gli schiaffoni presi dall’Entella.

Ciano (Cesena): Apre i conti dal dischetto, poi telecomanda a Caldara il pallone del raddoppio. Il suo magico sinistro è troppo importante per le ambizioni stagionali della formazione romagnola.

Coda (Salernitana): Il bel gol del 2-0, il piede in tutti gli affondi offensivi dei suoi. La Salernitana è alla disperata ricerca di un bomber, lui alza la mano e dice: ci sono anch’io!

Ricci (Crotone): In B i giovani giocano e cantano. Graffia il Novara dalla distanza, poi manda in porta Martella (palo). Come Bernardeschi e Florenzi: vedi Crotone e poi voli. In Serie A.

All. Oddo (Pescara): Sesta vittoria consecutiva. Il suo Pescara esalta con gol e spettacolo. Certo, se il mercato gli porta via Lapadula tutto si complica. Ma perché fare questa pazzia?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy