Tesser. “La serie A? Io voglio arrivare a quota 50”

Tesser. “La serie A? Io voglio arrivare a quota 50”

E’ un Tesser amareggiato. “Peccato non averla vinta. E’ stata una bella partita e alla fine è venuto fuori un pareggio che accettiamo. Venivamo da due sconfitte consecutive. E giocare a nervi distesi non è stato facile. Potevamo perderla, è vero. Nella prima mezz’ora siamo stati molto contratti anche se abbiamo avuto più di una occasione per sbloccarla. Ma dopo il loro grande gol, ammetto che siamo andati in difficoltà ed abbiamo avuto paura”

Pari strameritato comunque

“Direi di si. Abbiamo sfruttato la superiorità numerica nonostante l’errore dal dischetto di Gigi. Ma nel calcio c’è tutto. La superiorità numerica la devi guadagnare negli spazi e devo ammettere che abbiamo poi avuto grandi occasioni, qualche ottima parata di Micai. Una sfida bella per il calcio ma un pò di amaro in bocca ce l’ho. Volevamo e potevamo vincerla”.

Un occhio alla classifica. Lupi fuori dai play-off ma lì sù classifica corta

“Guardo sempre indietro. L’obiettivo è arrivare a 50 punti. Lo ripeto da inizio campionato. Conosco la serie B. Ci vuole un niente per volare e men di un niente per scendere giù. Io guardo la classifica dietro. arriviamo a 50 punti prima possibile e poi vediamo dove siamo. Ecco perchè oggi era importante magari portare a casa tre punti. Avremmo fatto un passo enorme in avanti in ottica salvezza”

Grande prestazione dell’Avellino contro una candidata alla serie A

“Il Bari è una grande squadra. Dopo il Cagliari per me è quella con più qualità in assoluto. E’ un punto che fa morale dopo due ko pesanti che hanno inciso sul morale della squadra ma non dell’ambiente che anche oggi ha vinto la sua sfida incitandoci anche nel momento di grande difficoltà avuto dopo il gol di Maniero”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy