All-In #AvellinoBari: è l’ora del campione

All-In #AvellinoBari: è l’ora del campione

Pronto riscatto o crisi. Non ci saranno mezze misure sabato al “Partenio”. La sfida col Bari sarà decisiva per capire dove questa squadra potrà arrivare. Nonostante le ultime due sconfitte la zona play-off è lì. Ma non si deve più sbagliare. Le squadre che ci precedono corrono mentre chi ci insegue (Perugia, Entella e Spezia) si sta sempre più avvicinando. La sfida col Bari è un vero e proprio scontro diretto. La rivalità tra le due piazze contribuisce a mettere ulteriore pepe alla sfida. Tesser punterà ancora sul 4-3-1-2. In difesa l’ipotesi più viva vede Pisano a destra, Biraschi e Migliorini centrali e Chiosa a sinistra. In mezzo sicuri del posto Arini e Paghera. Gavazzi verso il recupero. Il grande rebus riguarda il reparto offensivo e, in particolar modo, l’attacco. Mokulu sembra essere certo del posto. L’altra maglia se la giocheranno Castaldo, Joao Silva e Tavano. SuperGigi sta logicamente pagando i diversi mesi di inattività e non sta attraversando un buon momento. Forse un po’ di riposo gli farebbe bene. Joao Silva, grande ex della sfida, non è ancora mai stato utilizzato dal primo e potrebbe essere utile a partita in corso. Resta Ciccio Tavano. Prima del Novara, Tesser ne ha parlato benissimo: “Tavano mi sta dando ottime risposte. Sta come prima dell’infortunio”. In un momento decisivo i lupi devono affidarsi al campione. Accolto come un top player (giustamente, numeri alla mano) è stato vittima del difficile inizio di stagione biancoverde. Due gol (Ascoli e Lanciano) e subito dopo due infortuni. Sfortunato. Alla storia di un Tavano finito o di un Tavano appagato noi non vogliamo credere. Questo signore ha realizzato 118 gol in cadetteria. Sa come si fa. Ha solo bisogno di fiducia. Quella fiducia che aveva trovato nella sfida all’Ascoli. Lo ricordate? Gol, due assist e una traversa colpita. Incontenibile. È quello il vero Tavano. L’Avellino ne ha bisogno ora. Subito. Sabato bisogna vincere a tutti i costi. È l’ora di Tavano. È l’ora del campione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy