All-in #Cesena-Avellino: Arini, sempre lì… lì nel mezzo

All-in #Cesena-Avellino: Arini, sempre lì… lì nel mezzo

Dopo la vittoria sull’Entella, l’Avellino comincia a sentire odore di play-off. La squadra di Tesser si è infatti piazzata al nono posto a soli due punti dal Perugia e a tre dai prossimi avversari, i bianconeri del Cesena. La squadra di Drago è stata costruita per vincere (tre gli ex in rosa: Gomis, Cuano e Kone), ma dopo un ottimo inizio ha incontrando delle difficoltà. Nelle ultime due, però, ha raccolto quattro punti senza subire gol.
La qualità è eccelsa (per fortuna mancherà Sensi, autentico gioiello cesenate) e pertanto fare risultato al Manuzzi sarebbe veramente una prova di forza notevole da parte dei lupi.
A Cesena, dunque, si chiuderà il 2015 per l’Avellino e c’è un giocatore particolarmente affiatato con l’ultima uscita dell’anno solare. Mariano Arini è andato a segno sia nel 2013 contro il Padova (addirittura realizzò una doppietta) sia nel 2014 contro il Brescia.
In entrambi i casi inoltre l’Avellino raccolse i tre punti.
Il centrocampista classe ’87 è stato sicuramente tra i migliori in questo girone d’andata ed è voglioso di chiudere bene.
Impeccabile sempre. Sia da mezzala che da mediano davanti alla difesa.
Il numero quattro è tornato a tutti gli effetti ai livelli del primo anno di Serie B. Quell’anno chiuse con cinque reti ed ora è già a quota tre. Magari con una doppietta al Manuzzi – proprio come contro il Padova nel 2013 – potrebbe già agguantare il proprio record.  Sia chiaro a noi ne basterebbe anche uno. Anche al 95′ come l’anno scorso contro il Brescia.

È l’ultima dell’anno e Arini è pronto a colpire ancora.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy