Avellino alla resa dei conti, contro il Pescara, gara da dentro o fuori

Avellino alla resa dei conti, contro il Pescara, gara da dentro o fuori

L’Avellino è arrivato alla resa dei conti. Solo quattro giornate dalla fine della regular season per gli uomini di Massimo Rastelli. Arriva il Pescara e, la Castaldo band non può più fallire l’appuntamento con la vittoria che manca da quattro giornate, Avellino-Modena 1-0. Il ritmo incalzante non permette passi falsi. Lo impone la classifica. Per la prima volta dall’inizio della stagione dice, i lupi sono fuori dalla griglia play off. Non solo. C’è una piazza che chiede a gran voce una reazione, dopo, le ultime prestazione disastrose. A chiudere il cerchio, il tecnico, vuole una prova d’orgoglio dai suoi uomini. Contro gli uomini di Marco Baroni, l’Avellino, si gioca gran parte della stagione. E mandare tutto all’aria ora sarebbe da pazzi. Un successo dei biancoverdi darebbe morale ad una squadra dormiente. Ma soprattutto permetterebbe di riaprire i giochi. I tre punti garantirebbero, all’Avellino, di sorpassare sia il Livorno che lo stesso Pescara. Un pareggio, invece, lascerebbe un lumino di speranze per gli spareggi. Una sconfitta, potrebbe essere, il colpo di grazia per il lupo. Solo quattro carte a disposizione dell’Avellino da qui alla fine del campionato. Pescara e Trapani in casa, Bologna e Brescia (prossimo alla LegaPro) gare in trasferta. Provarci è lecito. I DUBBI DI RASTELLI – Il rientro di Castaldo lascia pochi vincoli in avanti. Sarà il bomber di Giugliano ad affiancare Marcello Trotta. Lo stesso tecnico che nella consueta chiosa pre gara ha speso parole al miele per il numero dieci dei lupi. In difesa c’è Rodrigo Ely. Il tecnico si consulterà prima dello staff medico prima di pronunciarsi. Il brasiliano è stato recuperato sul filo del rasoio. In allarme ci sono Fabbro e Vergara. Rastelli potrebbe confermare il 3-5-2. Oltre l’ex Milan, in difesa, ci saranno Pisacane e Chiosa. In mediana Zito è pronto a riprendersi la maglia da titolare scalzando, quindi, D’Angelo e Kone. I binari saranno di competenza, ancora una volta, di Bittante e Visconti.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Frattali; Pisacane, Ely, Chiosa; Bittante, Schiavon, Arini, Zito, Visconti; Castaldo, Trotta A disp: Gomis, Fabbro, D’Angelo, Comi, Sbaffo, Regoli, Vergara, Kone, Angeli, Almici

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy