Avellino-Atalanta l’asse è sempre caldo: ecco le novità. E per l’attacco piace…

Avellino-Atalanta l’asse è sempre caldo: ecco le novità. E per l’attacco piace…

L’asse AvellinoAtalanta in questi anni ha sempre riservato delle grosse sorprese. La prima trattativa imbastita dalle due società fu quella che conduce a Davide Zappacosta. Successivamente il riscatto del talento di Sora, da parte degli orobici, portò all’ombra del Partenio il mediano Moussa Kone. Nell’immaginario presente c’è la pista che conduce a Luca Bittante. Il club di Percassi, potrebbe, puntare sul classe ’93. L’Avellino, quindi, potrebbe riscattare il calciatore per girarlo subito all’Atalanta di Pierpaolo Marino. La società di Piazza Libertà riceverebbe un conguaglio economico accompagnato da una contropartita tecnica. L’identikit corrisponde a Roberto Gagliardini. Regista classe ’94, nella passata stagione, alle dipendenze dello Spezia di Bjelica. Ancora in piedi la trattativa che conduce al ritorno in Irpinia di Alberto Almici. La società neroazzura sarebbe disposta rinnovare il prestito dell’ex Latina, sbaragliando così, la concorrenza di Bari e del Cagliari di Massimo Rastelli.

Per l’attacco, in attesa di sapere il riscontro della squalifica di Gigi Castaldo, i lupi, starebbero puntando ad un baby del Verona. Mohamed Fares. Punta centrale classe 1996 di nazionalità algerina. Talento puro cresciuto nel settore giovanile del Bordeaux, nel gennaio del 2013 si è trasferito al Verona, che lo ha prelevato dal Vicenza nell’ambito del trasferimento di Bojinov in biancorosso. Tatticamente può essere impiegato in tutti i ruoli d’attacco, sia da centravanti di movimento (posizione nella quale può sfruttare la sua stazza, è abbondantemente sopra i 180 cm), che da ala, ruolo nel quale riesce a rendere di più e sfruttare al meglio tutte le sue doti. Il ds Riccardo Bigon, visti i buoni rapporti con Enzo de Vito, spinge il classe ’96 verso l’Avellino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy