Avellino-Brescia, termina con un pari pirotecnico (3-3). Lupi fischiati

Avellino-Brescia, termina con un pari pirotecnico (3-3). Lupi fischiati

Commenta per primo!

AVELLINO (4-3-1-2).: Frattali; Nica, Rea, Ligi, Visconti; D’Angelo (17′ st Bastien), Jidayi, Arini; Insigne (39’st Zito); Trotta, Tavano (17′ st Mokulu). A disp.: Offredi,  Chiosa, Giron, Nitriansky, Bastien, D’Attilio, Zito, Soumarè, Mokulu, Napol. All.: Attilio Tesser.

BRESCIA (4-2-3-1).: Minelli; Venuti, Caracciolo Ant., Castellini, Coly; Mazzitelli, Martinelli; Kupisz, Abate, Embalo (10’st Rosso); Geijo (26’st Dall’Oglio). A disp.: Arcari, Lancini Ed., Caracciolo And., Camilleri, Morosini, Marsura, Dall’Oglio, Rosso, Said.: Boscaglia.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta.

GUARDALINEE: Damiano Di Iorio della sezione di Verbania e Dario Cecconi della sezione di Empoli.

MARCATORI: 3’pt Arini (A), 40’st Geijo (B), 3’st Insigne (A) 8’pt, 11’st  Kupisz (B)

AMMONITI: 31’pt Coly (B), 37’pt Mazzitelli

LA PARTITA. L’Avellino vuole continuare la striscia di risultati positivi. Al Partenio-Lombardi arriva il Brescia di Roberto Boscaglia. Una vecchia conoscenza dell’Avellino, per i suoi passati con il Trapani. Il tecnico dei lupi deve rinunciare, ancora una volta, a Gavazzi ma recupera Insigne. Lo scugnizzo partenopeo parte dal primi minuto. A sorpresa. Confermato il 4-3-1-2 visto in occasione della gara con il Livorno di sabato scorso.

PRIMO TEMPO. I lupi partono subito con il piede spiegato sull’acceleratore. Al 3′ percussione dalla destra di D’Angelo alla al centro per la corrente Arini, in scivolata, il centrocampista insacca Minelli. Avellino 1 Brescia 0. Al 4′, il Brescia, spinge in avanti trovando la via del pari. La sfera arriva in piena area di rigore biancoverde, difesa poco attenta, Embalo segna ma il gol viene annullato per fuorigioco. I lupi, riprendono il pallino del gioco, al 16′ break di Insigne sulla trequarti, l’ex Napoli, prova ad involarsi ma sulla sua strada incontra un Caracciolo guardingo che gli sporca la conclusione spedendola in angolo. Solo tre minuti dopo l’Avellino fa venire i brividi alle rondinelle. Insigne e Trotta dialogano tra loro in maniera egregia ma purtroppo manca l’ultimo tocco finale del fantasista napoletano. Lupi vicini al raddoppio. Al 28′ ancora Arini pericoloso. Il numero quattro biancoverde vince un rimpallo e calcia col destro che Minelli blocca a terra. Al 33′ lupi pericolosissimi. Buco da parte di Castellini, sfera ad Insigne, il trequartista prova la conclusione che fa la barba al palo. Al 40′ arriva il pareggio del Brescia, al primo tiro in porta, dormita della retroguardia biancoverde ne approfitta Kupisz che serve Geijo, quest’ultimo calcia bucando Frattali. Tre minuti dopo ci pensa Minelli a strozzare in gola l’urlo di gioia per Tavano. Il portierino del Brescia ci mette i pugni prima sul numero sette e poi sulla respinta di Tavano. Termina il primo tempo sul risultato di 1-1.

SECONDO TEMPO. Nessun cambio per entrambe le formazioni. Al 3′ minuto, della ripresa, i lupi mettono le zanne in avanti. Tavano fa spazio, scarico per Trotta che disegna per Insigne quest’ultimo calcia e buca Minelli. Avellino di nuovo in vantaggio. Passano solo otto minuti ed il Brescia trova il pareggio. Kupisz insacca. Cross basso di Venuti per l’ex Cittadella che di prima di piatto beffa Frattali. La prima sostituzione della gara è di marca bresciana. Dentro Rosso al posto di Embalo. E’ il neo entrato che disegna l’assist al bacio per Kupisz. Brescia in vantaggio. Al 15’st l’Avellino rischia l’imbarcata. Svetta di testa Antonio Caracciolo, Frattali, ci mette i guantoni deviando in angolo. Tesser si affida alla colonia belga, dentro Bastien e Mokulu, per D’Angelo e Tavano. E’ il neo entrato, ex Anderlecht a bruciare la retroguardia bresciana in velocità, dribblango pure Minelli, insaccando il 3-3. E’ parità. Al 25′ lupi vicino al vantaggio. Trotta prolunga di testa per Insigne, la palla finisce a Mokulu che a botta sicura davanti a Minelli centra il palo. Al 39’st ultimo cambio per l’Avellino: dentro Zito fuori Insigne. Quattro di recupero. Il Brescia ci prova di nuovo. L’airone Caracciolo prova l’inzuccata, Frattali, compie un miracolo. Finisce 3-3 al Partenio-Lombardi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy