Avellino, gioca col cuore e #Vincerai

Avellino, gioca col cuore e #Vincerai

Gioca col cuore Avellino. E vincerai. Comunque vada. Il campionato è alle porte. E c’è l’esame Palermo. Al seguito circa 100 irriducibili. Gli stessi che il 24 dicembre scorso abbandonarono famiglia e tutto per seguire i lupi nella disfatta di Trapani. Saranno sempre gli stessi, gli irriducibili di sempre. Quelli che cui la fede è #unamalatiachenonvapiuvia. E’ un esame importante al Barbera. Un appuntamento con la A. Con una squadra di A che all’esordio davanti al proprio pubblico e con il campionato alle porte è più avanti nella preparazione. Iachini ci tiene a fare bella figura. Ma Tesser è stato categorico. “Un esame da superare, una partita difficile ma vale la pena tentarci”. Si, perchè il paradosso del calendario potrebbe regalare un quarto turno facile facile in casa a dicembre tra la vincente tra Alessandria e Juve Stabia. Strano segno del destino ma c’è il Palermo. Pronostici contro, sfida tabù. Ma tentar non nuoce. E bisogna giocarla. Sempre col cuore. Non importa chi scenderà in campo. Bisognerà giocarla. E si parte dallo 0-0. Stavolta, in caso di parità al 90°, supplementari e rigori. E chissà. Non è una gara come le altre quando si gioca per una posta in palio. E se l’Avellino vuole migliorare la posizione dello scorso anno, questa è l’occasione giusta per lanciare un segnale alle contendenti della serie B. Vorremo titolare, domani sera, clamoroso al Barbera. Sognare non costa nulla. Nulla. E allora, ha ragione Tesser. Giochiamola.
Avellino gioca col cuore e #vincerai. #Vincerai!!!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy