Avellino, le tre C per tornare di nuovo a sorridere

Avellino, le tre C per tornare di nuovo a sorridere

Commenta per primo!

Il campionato è appena iniziato, nonostante, la brutta sconfitta di Salerno è tempo di guardare avanti. Ci vorrà il massimo dell’impegno da parte di tutti per provare a brillare, già, dalla prossima gara. L’Avellino deve e vuole cancellare il fretta la debacle dell’Arechi. Ci sono elementi, doti, caratteristiche che una squadra deve necessariamente avere, se vuole puntare al massimo dei risultati. Abbiamo provato a puntare i riflettori su tre delle caratteristiche che questa squadra deve “indossare in ogni match” e che deve mettere in mostra sin dal prossimo che si giocherà al “Partenio-Lombardi”, sabato,  contro il Modena di Hernan Crespo.

CUORE. Primo elemento che non dovrà mancare alla squadra di Tesser anche nella prossima sfida è quello del “cuore da gettare oltre l’ostacolo”. Il team irpino ha dimostrato più volte, in diverse occasioni, di essere diventato “squadra” ed ora dovrà continuare lungo questa strada, interpretando ogni sfida che arriva come se fosse una finale. Ci vorrà cuore, con massima voglia di far bene da parte di tutti.

CINISMO. Altro elemento che sarà necessario mettere sempre, in ogni gara, sarà il cinismo. Il gruppo di Attilio Tesser dovrà dare ancora una volta tutto quello che ha tra i suoi elementi di spicco in attacco per provare a “forzare” le difese avversarie e potrà contare su un potenziale avanzato di tutto rispetto, nonostante, la squalifica di Gigi Castaldo. Ci attendiamo tanti gol, soprattutto quelli decisivi, da parte del super bomber Trotta e con lui Tavano e perchè no anche da Mokulu.

CONCENTRAZIONE. Il terzo elemento che non va assolutamente smarrito e che anzi va tenuto sempre al massimo, altissimo, sarà quello della concentrazione. Ogni incontro andrà giocato con determinazione e senza commettere alcun errore. Compito importante per il pacchetto arretrato, in particolare, che ha trovato in Davide Biraschi un elemento giovane ma già schierato in campo con grande personalità. Massima concentrazione quindi, nelle prossime sfide a partire da quella di sabato dove si dovrà giocare con attenzione alle puntate offensive avversarie e tenendo conto anche della grossa mole di gioco che andrà sviluppata a centrocampo e sulle corsie, da parte degli esterni. Attualmente sul banco degli imputati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy