Avellino, tra programmazione e presente. Taccone blinda Rastelli?

Avellino, tra programmazione e presente. Taccone blinda Rastelli?

Come è strano il mondo del pallone: prima, in tanti, chiedono la sua testa e poi sperano nella sua riconferma in biancoverde. Il futuro di Massimo Rastelli è ancora un rebus. Al ritorno dalla trasferta di Bologna, il tecnico, stemperava sorrisi ai tifosi che gli chiedevano foto e autografi. Il contratto parla chiaro. Ha ancora un anno  con il sodalizio di Piazza Libertà. Ieri sera durante la premiazione degli “Italian Sports Award” ad Albanella (Sa) il tecnico e il Presidente Walter Taccone hanno lasciato trasparire qualche spiraglio per il futuro. “Rastelli è e resta il nostro allenatore – ha dichiarato il Patron ai microfoni di Radio Punto Nuovo – L’esperienza di quest’anno ci ha insegnato molto, soprattutto che dobbiamo giocarcela con tutti facendo il nostro gioco senza pensare troppo agli avversari. Ora ripartiremo con l”obiettivo di confermarci ai vertici della B. Sono certo che per la prossima stagione faremo 6mila abbonati. Da parte mia assicuro che riapriremo la Curva Nord. Rinnovo di Rastelli? Non c’è problema, ma c’è tempo, ne parleremo con calma”. Il tecnico dal canto suo ha dichiarato: “Ci siederemo ad un tavolo, ci guarderemo negli occhi, parleremo dei programmi e ripartiremo. In ogni partita, anche in questa stagione, abbiamo sempre giocato per vincere, e continueremo a farlo”. Intanto arriva anche una novità relativa al ritiro pre campionato dei lupi, al via il 13 luglio. Se non ci saranno sorprese dell’ultim’ora, l’Avellino, tornerà a Sturno. Il “Castagneto” ha già ospitato i biancoverdi nel 2012.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy