Avellino-Vicenza: lupi umiliati. E’ crisi nera per la compagine di Attilio Tesser

Avellino-Vicenza: lupi umiliati. E’ crisi nera per la compagine di Attilio Tesser

Avellino (3-5-2): Frattali; Biraschi, Ligi, Chiosa; Nica (16′ st D’Angelo), Insigne, Arini, Zito (1′ st Jidayi), Giron; Trotta, Tavano (1′ st Mokulu).

A disp.: Offredi, D’Angelo, Mokulu, Visconti, Soumarè, Nitriansky, Jidayi, Bastien, Napol.

All.: Attilio Tesser.

Vicenza (4-3-3): Marcone; Sampirisi, El Hasni, D’Elia, Pinato (22′ st Rinaudo); Modic, Cinelli; Gatto (39’st Sbrissa), Galano, Giacomelli (30’st Gagliardini); Raicevic.

A disp.: Vigorito, Kerezovic,Pazienza, Sbrissa, Pettinari, Gagliardini, Bianchi, Gora, Rinaudo.

All.: Pasquale Marino.

Reti: 19’pt Gatto (V), 32’pt Galano (V), 45’pt Raicevic (V) 26’pt Trotta (Av)

Arbitro: Francesco Paolo Saia della sezione di Palermo.

Guardalinee: Stefano Liberti della sezione di Pisa e Daniele Bindoni della sezione di Venezia

 

PRIMO TEMPO. Parte subito bene l’Avellino. Arini imbecca con un cross al bacio Tavano, il bomber ex Empoli, prova la conclusione di testa. La sfera termina al lato. Al 7′, i lupi, spingono. Trivela di Zito la sfera arriva ad Insigne che prova l’inzuccata di testa. Palla bloccata da Marcone. Sessanta secondi dopo è il fratello d’arte a provare la conclusione dai venti metri l’estremo difensore vicentino chiude lo specchio con una facile presa a terra. Al 14′ il Vicenza viene fuori. Dalla distanza prova la botta Giacomelli, la traversa, gli nega il gol del vantaggio. Azione da brividi. Il primo giallo della gara arriva al 17′, è di Nica. Passano solo sessanta secondi, ed è rigore per il Vicenza. Percussione di Gatto, Giron lo stende. Dagli undici metri parte lo stesso attaccante che insacca Frattali. Al 22′ arriva un nuovo giallo. Zito per proteste. Nervoso il centrocampista biancoverde in questa prima fase. L’Avellino, però, al 26′ esce dal guscio. Giron sventagli al centro per Trotta. L’ex Fulham si gira e manda alle spalle di Marcone la sfera. E’ pareggio. Il vantaggio dura appena sei minuti. Galano prova la conclusione ma viene murato da Ligi, la sfera termina nei piedi dell’ex Bari, che ha tutto il tempo di coordinarsi e bucare Frattali. Avellino 1 Vicenza 2. Al 38′ arriva la reazione rabbiosa dei lupi. Cross dalla sinistra di Giron, Tavano intercetta provando il colpo di testa. Pallone sopra la traversa. Al 45′ il Vicenza trova il tris con Raicevic. Pennellata di Gatto dalla destra, il montenegrino vince il duello con Biraschi ed infila Frattali sorpreso. 3-1 Vicenza è buio pesto per i lupi.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa doppio cambio per l’Avellino. Dentro Mokulu e Jidayi. Al 3′ della ripresa, il Vicenza, piazza il poker. Punizione dal limite di Giacomelli la parabola finisce alla spalle di Frattali. Avellino in piena tempesta. E’ 1-4. La reazione dell’Avellino arriva al 19′ con Jidayi  che incorna la sfera sul corner di Insigne ma spedisce incredibilmente alto da pochi metri. I padroni di casa provano ad imporre il proprio gioco, ma la sfortuna ed il morale sotto i tacchi non danno lucidità alla manovra. Al 37′ l’Avellino prova a ridurre lo svantaggio. Mokulu lanciato a rete anticipa Marcone, la porta è vuota ma il belga si fa respingere da un difensore appostato sulla linea la conclusione. Finisce qui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy