#AvellinoSpezia, le pagelle dei lupi

#AvellinoSpezia, le pagelle dei lupi

L’Avellino esce dal Picco di La Spezia con un punto e qualche rammarico. Buona prova nel complesso degli uomini di Tesser, colpevoli però di non aver chiuso la gara nel loro momento migliore. Terzo risultato utile consecutivo, ma per svoltare davvero (Novara docet) bisogna cominciare a vincere.

Frattali 7: Solita certezza tra i pali. Salva i lupi nel primo tempo con due miracoli sullo 0-0. Bravissimo sia su Catellani che su Calaiò.

Nica 6: Situm è un brutto cliente ma lui nel complesso se la cava. Gara più accorta, stavolta è stato meno propositivo in avanti.

Rea 6: Concreto e attento, ripara più che può agli svarioni del compagno di reparto. Esce per problemi muscolari sul finale di gara.

(dal 72′ Giron 6: Entra nel momento di maggiore spinta dello Spezia. Si propone in avanti ma il suo piede è meno caldo del solito).

Ligi 5: Disastroso nel primo tempo. Gli attaccanti dello Spezia lo sbeffeggiano con eccessiva facilità. Poco meglio nella ripresa quando passa centrale nello schieramento a 5.

Visconti 5,5: Come di consueto quest’anno: spaesato in fase difensiva, più incisivo (bel pallone a Bastien) in fase d’attacco. Impegna Chichizola con un bel sinistro su punizione.

Arini 6: Altra gara di cuore e sostanza per il capitano biancoverde. Da un suo tiro deviato nasce il corner del vantaggio. Sovrastato di testa in occasione del pareggio ligure.

Jidayi 7: Giganteggia in mezzo al campo, offrendo preziosi aiuti ai compagni. Splendido lo stacco di testa con cui porta i lupi in vantaggio.

Gavazzi 6,5: Il suo ritorno si sente in modo evidente. Alla 200° gara tra i pro’ regala qualità e quantità alla mediana. Scheggia la traversa nel finale su assist di Mokulu. Nell’occasione avrebbe potuto essere più incisivo.

Insigne 6: Cerca di farsi vedere tra le linee, dividendosi gli spazi con Bastien. Pennella sulla testa di Jidayi il pallone del vantaggio. Esce per ragioni tattiche.

(dal 46′ Chiosa 5,5: Entra bene, dando adito a chi ne chiedeva il rientro in squadra. Poi però incappa in qualche svarione di troppo. Comico il retropassaggio di testa. Anticipato da Nenè in occasione del pareggio).

Bastien 6,5: Altra buona prove del giovane belga. Nel primo tempo si traveste da difensore salvando sulla linea. Nella ripresa da qualità e sfiora il gol del 2-0 al 58′.

(dal 80′ Mokulu 6: Poco tempo a disposizione. Offre una bella palla a Gavazzi e fa a sportellate con i difensori avversari).

Trotta 6: Isolato là davanti, si sbatte contro tutto e tutti. Fa salire bene la squadra. Sbaglia qualche appoggio e non gli capita l’occasione giusta.

All. Tesser 6: Da un puntello alla sua panchina con un Avellino combattivo e volenteroso. La partita era preparata bene. E’ mancata l’incisività per chiudere il match. Ora però bisogna assolutamente ritrovare i 3 punti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy