Camplone, i rigori e l’Avellino: come cambiano le cose…

Camplone, i rigori e l’Avellino: come cambiano le cose…

Camplone, i rigori e l’Avellino. La storia si ripete. Nella stagione 2012-2013 l’allora allenatore del Perugia si lamentò costantemente dell’elevato numero di rigori assegnato ai lupi. “Non abbiamo vinto il campionato? A noi non hanno dato 16 rigori”. Parlò anche di sorprese da uovo Kinder per i lupi ad ogni partita. Dimenticando forse che i rigori assegnati erano tutti netti. Certo, il dato è impressionante. Dai tanti rigori a favore avuti in quell’anno alla casella vuota in questa stagione. Da un estremo all’altro. Ieri Camplone si è ancora lamentato in conferenza stampa. Si sa, la designazione di Manganiello ha fatto storcere il naso ai biancoverdi. Il tecnico dei pugliesi si è soffermato proprio sulla questione arbitri: “Avellino penalizzato dagli arbitri e ancora senza rigori? Non pensiamo a questo. L’arbitro è un professionista e non si farà influenzare da queste voci. L’Avellino sta provando a mettere le mani avanti”. Forse, però, a mettere le mani avanti non è l’Avellino ma proprio lo stesso Camplone. Memore di quel campionato e di quella sconfitta che ancora brucia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy