Caos Rastelli: il Cagliari pagherà la rescissione

Caos Rastelli: il Cagliari pagherà la rescissione

Stamattina aveva nascosto tra le parole qualche dubbio il patron Walter Taccone. “A me basta una stretta di mano” quasi a voler nascondere qualche dubbio. Era già stato avvisato da Rastelli dell’interessamento del Cagliari? Il tecnico tentennava sulla proposta di rinnovo del contratto. Poche ore dopo da quelle parole, Massimo Rastelli ha incontrato il presidente del Cagliari a Milano. Accordo fatto dicono dall’isola, accordo raggiunto. Ma ora c’è da rescindere uil contratto con l’Avellino. E Taccone non lo lascerà andare con una mano avanti e l’altra dietro. Anche perchè l’Avellino, che ha annunciato due acquisti già, contava sulla riconferma di Rastelli per continuare un ciclo. Che ora si chiude, forse. Perchè la notte può portare consiglio. A tutti, anche a Rastelli. Ma è difficile che il tecnico della promozione dei lupi possa tornare indietro sui propri passi. E così, Giulini dovrà pagare la clausola rescissoria per averlo subito. Quanto? Questo non è dato sapere ma non meno di 150mila euro. Che l’Avellino potrebbe anche lasciare sul banco e prendersi il lusso di far restare Rastelli fermo ai box per un anno continuando a tenerlo in libro paga. Sarà una notte tremenda, per Rastelli, per Giulini, per Taccone. Il patron biancoverde, che è uomo di parola, non stringerà la mano di Rastelli ma potrebbe togliersi uno sfizio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy