#ComoAvellino: le pagelle della vittoria

#ComoAvellino: le pagelle della vittoria

Fatta! Volevamo la terza vittoria di fila e l’abbiamo ottenuta lottando con orgoglio per tutti e novanta i minuti. Non è stata una partita facile. L’ha decisa Nitriansky con una punizione-gioiello dalla distanza.
Vittoria che pesa. Siamo fuori dal tunnel. Martedi c’è l’Entella. Vincere per un Natale meraviglioso.

Frattali 6,5: il Como non si fa praticamente mai vivo. Poi al 62′ occasionissima per Ebagua, ma SuperGigi gli dice di no con il ginocchio. Al 66′ salva miracolosamente sulla linea su Ganz.

Nitriansky 7: signori, giù il cappello. La sua sassata su punizione vale i tre punti. Fondamentale anche a livello psicologico. Può segnare l’uscita dal tunnel.

Jidayi 6: schierato ancora nel ruolo di difensore, ancora una volta garantisce solidità e praticità. Imprescindibile.

Chiosa 6,5: a parte una sbavatura nei minuti iniziali del match, gioca un’altra buona partita. Con Jidayi al fianco sembra aver ritrovato sé stesso.

Nica 6: si conferma essere l’anello debole dello scacchiere biancoverde. La volonta c’è. Servirebbe più attenzione. All’80’ la trova e salva il lupo dal rischio del pareggio.

D’Angelo 6: si danna l’anima. Corre e pressa per tutto il campo. A volte pecca di lucidità, ma gli si può perdonare. Esce esausto nel finale.
(dall’84’ Ligi s.v.: entra per D’Angelo e va a piazzarsi in una retroguardia a cinque per reggere agli assalti finali del Como).

Arini 6,5: nel primo tempo è davvero mostruoso. Sembra avere una calamita addosso. Tutti i palloni passano dai suoi piedi e quelli che non ci vogliono andare corre a prenderseli con i denti. Gigante.

Gavazzi 6: meno brillante del solito, ma la sua presenza in mezzo al campo si fa sentire.

Bastien 7: sprazzi di grande Bastien. Accelerazioni degne di nota. Serve una grande palla a Mokulu e si procurerebbe anche un rigore, se solo ce li fischiassero. Si prende anche la punizione del vantaggio.
(dal 73′ D’Attilio 6: entra per dare sostanza al centrocampo nel finale per una vittoria fondamentale).

Castaldo 6: alla seconda partita intera in una settimana, soffre a livello fisico. Il suo contributo è comunque importante. Subisce molti falli e sfiora anche il raddoppio.

Mokulu 6: vince il ballottaggio con Trotta e garantisce il solito apporto prezioso al match. Peccato che pecchi di lucidità davanti a Scuffet nel primo tempo e che esca per infortunio.
(dal 70′ Trotta 6: entra per l’infortunato Mokulu e sfiora il gol di testa. Solo uno straordinario Scuffet gli nega la gioia del gol).

All.Tesser 6,5: centra la terza vittoria di fila. Ottima la scelta di schierare Bastien, che ha vivificato la manovra biancoverde. Sta trovando solidità difensiva. Un po’ di gioia meritata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy