“Cornuta e mazziata”. In arrivo il Daspo. Ma si pò fà sta vita?

“Cornuta e mazziata”. In arrivo il Daspo. Ma si pò fà sta vita?

E che a questo punto la legge non vale. E’ un regolamento di conti familiare. Di quelli che sotto lo sguardo attonito dei tifosi della Curva Sud ti mette pure allegria. Storie quotidiane di corne e tradimenti. Affari di famiglia. Ma pure lui, però. Hai l’amante? E la porti allo stadio? Cose da pazzi. La notizia sta facendo il giro dei network nazionali. “Chissà perchè la domenica mi lasci sempre sola per andare a vedere la partita” cantava Rita Pavone. Bella scusa. Solo che qualcosa non andava. E la moglie lo ha pedinato. Dove? Nello stadio, al Partenio-Lombardi, per Avellino-Siena. Partita cominciata, il tifo che si scalda. Pochi minuti dall’inizio. Solo 15. La moglie in incognita che individua il marito. E’ lì sui gradoni. “Meno male” avrà pensato. Ma poi a due passi l’amante. Forse già conosciuta, i sospetti. Gli si avvicina, il marito segue la partita. Figurati se si immaginava il blitz. Ma non dei carabinieri, nemmeno della polizia. Quelli arriveranno dopo. Ma dopo quando? Dopo che la moglie incazzata nera, fa volare schiaffi a go go. Se ne accorgono tutti. Ma che succede? Un regolamento di famiglia, spintoni, parolacce, l’amante che fugge, il marito che cerca di dare spiegazioni. Macchè, non arriva manco il gol. Perchè se arrivava, nella boglia, c’era il tempo di scappare. Niente. Eppure “mena” una meraviglia la moglie incazzata. Tentano pure di separarli. Ma arrivano le forze dell’ordine. Stavolta è finita. Finalmente si può tornare a guardare la partita. Ma per i due non c’è scampo. Il regolamento di conti prevede da regolamento la diffida. Il Daspo. Forse ci sarà buonsenso. Forse no. Intanto la notizia gira che è una meraviglia. E noi non possiamo far altro che farla girare ancora. Cornuta e mazziata. Ma si pò fà sta vita?

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy