Crotone, la sorpresa della B che sogna la promozione

Crotone, la sorpresa della B che sogna la promozione

Il Crotone della famiglia Vrenna è sicuramente la più bella sorpresa di questo inizio di stagione. Con il solito progetto incentrato sui giovani (bravissimo nelle scelte il ds Ursino) e con un calcio divertente e propositivo che fa sognare i tifosi.

La guida tecnica – Dopo gli anni positivi con Drago, sulla panchina rossoblu’ siede ora Ivan Juric, tornato a Crotone da tecnico dopo l’esperienza da calciatore. Il croato, dopo la positiva stagione a Mantova, sta mostrando le sue doti anche in cadetteria. 3-4-3 il modulo di riferimento, con la grande capacità però, come il suo maestro Gasperini,  di cambiare in corsa e mettere sotto scacco l’avversario.

La stella – Tra tanti giovani serve anche leadership ed esperienza. A garantirla ci pensa il capitano Claiton Dos Santos. Il centrale brasiliano (classe 1984) è il punto di riferimento per la difesa di mister Juric. Abilissimo nel gioco aereo, fa valere i suoi centimetri sia nella propria area che in quella avversaria, trovando spesso e volentieri (già 2 volte in questo campionato) la via del gol.

Occhio ai giovani – Mamadou Tounkara, classe 1996, è la maggiore scommessa stagionale del ds Ursino. Una scommessa da vincere. L’attaccante spagnolo,  grandi mezzi fisici e tecnici, fa della velocità il suo punto di forza ed ha tutto per sfondare. A patto di tenere a freno la testa che più volte lo ha tradito nell’esperienza alla Lazio, dove era già scattato il paragone con Mario Balotelli.

La sfida di lunedì – Allo Scida, nella sfida che chiuderà la dodicesima giornata,  l’Avellino si troverà di fronte un Crotone arrabbiato per il pesante rovescio (ma solo nel punteggio) di Pescara. I lupi andranno a caccia di continuità, con l’intento di sfatare un altro tabù. Lo Scida, infatti, nelle ultime 2 stagioni ha regalato solo amarezze, con il 2-0 della scorsa stagione che ha rappresentato il punto più basso della gestione Rastelli. Il Crotone in casa vola, ma i lupi vogliono invertire la tendenza. Per continuare a correre e mandare un segnale forte a tutto il campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy