Dg Taccone: “Basta essere penalizzati, ora ci faremo sentire”

Dg Taccone: “Basta essere penalizzati, ora ci faremo sentire”

Troppi torti arbitrali, troppe penalizzazioni che non riguardano solo gli episodi del Picchi ma anche gli incontri precedenti. Decisioni arbitrali che iniziano a pesare come sottolinea, al termine dell’incontro con il Livorno, il Dg Massimiliano Taccone ai microfoni di Radio Punto Nuovo: “Episodi cosi fanno male e iniziano a pesare. Due punti in più in classifica sarebbero state tanti per raggiungere un gruppo di altre quattro squadre e superando un paio di formazioni che adesso ci sono invece avanti. Gli errori pesano, soprattutto quelli grossolani come quello di oggi che dalla panchina abbiamo subito percepito come tale dato che la palla è battuta chiaramente sul petto del nostro giocatore. Altri episodi come quello su Tavano e l’espulsione condizionano in modo pesante una partita maschia con un avversario ottimo come il Livorno“.

Ora la società si muoverà per evitare che in futuro ci siano altri episodi del genere che penalizzino il cammino biancoverde “Preparare una documentazioni su quello che accade è inutile dato che la Lega, anche tramite Sky, vede benissimo quello che succede e sa tutto. Naturalmente ci faremo sentire telefonicamente con chi di dovere perchè tutto ha un limite. Noi possiamo aver commesso anche errori durante questo inizio di stagione ma gli episodi arbitrali contro condizionano e non poco. Richiedono collaborazione in campo e poi alle nostre proteste ci intimano di stare seduti, io non penso che questo sia un comportamento collaborativo da parte della classe arbitrale. Si cerca rispetto ma quando vengono evidenziati loro errori non sempre vengono accettati, continuando a commettere sbagli durante la partita”.

Il Dg biancoverde chiude la questione assicurando che: “Ora continuiamo a lavorare e il presidente sicuramente si farà sentire in Lega, anche perchè mercoledi ci sarà una riunione nella quale affronteremo questo aspetto“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy