Di Somma: “Venerdì sarò al Partenio. L’Avellino ha fame di vittoria”

Di Somma: “Venerdì sarò al Partenio. L’Avellino ha fame di vittoria”

Salvatore Di Somma, ancora oggi, è ricordato dal popolo irpino come uno dei trascinatori della squadra che per dieci stagioni, durante gli anni ‘80, ha calcato la massima serie. Un legame che non si è mai spento quello tra il libero di Castellammare di Stabia e l’Avellino. Di Somma, infatti, è tornato al “Partenio” anche nelle vesti di allenatore, prima nella stagione ‘93/94 e poi nel ‘96/97. Oggi è il direttore sportivo del Benevento in LegaPro, ma il suo cuore ha ancora un solo colore, quello biancoverde, come egli stesso, al Quotidiano del Sud, fa notare: “Ho visto la gara di La Spezia in tv, e devo dire che mi sono emozionato, perchè ho notato nei calciatori dell’Avellino quell’umiltà giusta, e la fame necessaria per chi si pone traguardi importanti. Rivivendo un pò quella che avevamo noi quando siamo saliti in Serie A nella stagione ‘77/’78. Ecco, con questo spirito, battagliero e mai domo, questa squadra può andare ancora lontano. Non era assolutamente facile portare a casa la vittoria su di un campo ostico come La Spezia, per lo più giocando il secondo tempo e i supplementari in inferiorità numerica. Il merito va dato soprattutto al tecnico Massimo Rastelli, che con la sua fame, sta guidando il gruppo come meglio non potrebbe”. Per Di Somma, quindi, il sogno A si può continuare a perseguire: “Certamente, ora arriva il Bologna, una squadra quotata, ma con questo pubblico, nessun obiettivo può essere precluso. In tanti anni di militanza qui ad Avellino, so bene che la tifoseria rappresenta il dodicesimo uomo in campo. Personalmente venerdì sarò al “Partenio- Lombardi”. Una partita dalla tale importanza del resto non potrei perdermela per nessuna ragione. Resto legatissimo ai colori biancoverdi”. Al di là del professionista, un Di Somma versione tifoso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy