“Diesel” ha detto si: martedì firma un biennale

“Diesel” ha detto si: martedì firma un biennale

Viene soprannominato Diesel per la sua forte somiglianza con l’attore hollywoodiano Vin Diesel protagonista della serie Fast and Furious.  Giulio Migliaccio di professione fa il mediano. Con tanta A sulle spalle e 34 anni portati bene, anzi benissimo. Il contratto in scadenza con l’Atalanta di Pierpaolo Marino non sarà rinnovato. E lui, contattato già prima dell’addio da Massimiliano Taccone, ha già dato il suo via libera al trasferimento in Irpinia. D’altronde si avvicinerebbe anche a casa dopo tanto girovagare per i campo di tutta Italia. E’ di Mugnano di Napoli, dove è nato il 23 giugno del 1981. Venti presenze lo scorso anno ma oltre 200 in A tra Atalanta, Palermo e Fiorentina. Quasi 100 in B, a Terni, dove è esploso nel grande calcio. Un mediano di interdizione con forte esperienza e corsa anche se spesso è stato anche adattato nel ruolo di centrale difensivo. L’arrivo di Migliaccio servirà per dare maggiore esperienza al reparto che, quest’anno, oltre alla partenza di Kone, potrebbe perdere anche altre due pedine importanti come quelle di Schiavon e Arini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy