Domani le panchine d’oro. Vincerà Rastelli?

Domani le panchine d’oro. Vincerà Rastelli?

Anche quest’anno, come prescrivono le direttive della Uefa Coaching Convention, il Centro tecnico di Coverciano ospitera’ lunedi’ 3 marzo due appuntamenti significativi organizzati dalla Scuola allenatori del Settore tecnico diretta da Renzo Ulivieri: l’incontro di aggiornamento riservato agli allenatori responsabili della prima squadra delle societa’ di serie A, B, Prima e Seconda Divisione e l’assegnazione, con votazione da parte degli allenatori intervenuti, dei tradizionali premi Panchina d’oro e Panchina d’argento. I premi Panchina d’oro saranno assegnati ad un allenatore che nella stagione sportiva 2012-2013 abbia guidato la prima squadra di una societa’ di serie A e ad un allenatore che abbia guidato la prima squadra di una societa’ di Prima Divisione; le Panchine d’argento andranno invece ad un allenatore che, sempre nella passata stagione sportiva, abbia guidato la prima squadra di una societa’ di serie B e ad un tecnico che abbia allenato la prima squadra di una societa’ di Seconda Divisione. La riunione di aggiornamento sara’ articolata in due sessioni (entrambe a porte chiuse): la prima al mattino dalle ore 11 alle 13 tenuta da Luciano Spalletti; la seconda nel pomeriggio dalle ore 14 alle 17 con Carlo Ancelotti.In occasione della Panchina d’oro si svolgera’ anche la cerimonia di consegna del Premio Bearzot, istituito dalla FIGC dopo la scomparsa del c.t. della Nazionale campione del mondo nell’82 in Spagna. Per onorare la memoria di Bearzot, la FIGC ha affidato anche quest’anno a una Commissione composta da tre persone che hanno condiviso lavoro e amicizia con il grande tecnico della Nazionale – Dino Zoff e i giornalisti Alberto Cerruti e Gigi Garanzini – il compito di assegnare il premio, individuando casi di particolare significato e solidarieta’ legati al mondo del calcio. Per l’edizione 2014, la Commissione Zoff-Cerruti-Garanzini ha deciso di riconoscere due premi, dividendo la somma messa a disposizione dalla FIGC: una parte andra’ alla famiglia dell’ex calciatore Giancarlo Galdiolo, gravemente ammalato; l’altra sara’ consegnata ai dirigenti della Nuova Quarto calcio, societa’ dilettantistica che svolge la propria attivita’ in Campania. Nel corso della cerimonia saranno rese note anche le motivazioni alla base dei premi assegnati quest’anno.

 

FONTE ADNKRONOS

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy