Facciamoci male. Ricordate Padova-Avellino? Ecco cosa successe ai veneti….

Facciamoci male. Ricordate Padova-Avellino? Ecco cosa successe ai veneti….

Commenta per primo!

«Sa qual è la cosa più incredibile? Le racconto un episodio che non è mai venuto fuori prima d’ora. E riguarda la partita con l’Avellino all’ultima di campionato». Michele Serena, un anno e mezzo dopo il misfatto, ossia il crac sportivo del Padova di Diego Penocchio, ritorna a sfogliare «una delle più brutte pagine di un’intera carriera». E lo fa raccontando un retroscena inedito che, a distanza di tanto tempo, fa capire molte cose: «Eravamo già matematicamente retrocessi e all’ultima giornata affrontavamo l’Avellino. Alla vigilia della partita, Andrea Valentini si avvicinò a me e mi disse che potevamo andare a casa, che non serviva fare il ritiro prepartita in quella situazione. Non dissi nulla ed eseguii, tanto che i ragazzi furono mandati a casa come accade nelle squadre amatoriali. E ci trovammo il giorno dopo direttamente al campo». Ma la parte interessante dell’aneddoto inizia adesso. «E sa qual è il colmo? Il presidente Diego Penocchio – incalza Serena – che evidentemente non sapeva nulla, mi telefonò la mattina della partita raccomandandomi di chiudere bene il campionato, perché magari un ripescaggio avrebbe potuto salvare la stagione e arrivare terzultimi poteva aiutare molto. Come andò a finire lo sanno tutti. Vincemmo, battemmo l’Avellino e, se la squadra fosse stata iscritta alla Lega Pro, saremmo stati ripescati. Ecco, racconto questo episodio a distanza di tempo per far capire l’assurdità della situazione che ha vissuto Padova in quella maledetta stagione che abbiamo vissuto». Domenica c’è Feralpisalò-Padova. Serena affronta per la prima volta la sua ex squadra. E si sente ancora in debito.

Il pezzo è tratto integralmente da padovagoal.it http://www.padovagoal.it/2015/09/24/feralpisalo-padova-serena-di-penocchio-e-valentini-penso-tutto-il-peggio-possibile-e-quella-volta-con-lavellino/3314

 

RIFLESSIONE – Quella partita resta una ferita aperta, con qualcuno come Biancolino che si permise ache il lusso di andare ad inveire contro alcuni tifosi che, giustamente, protestavano ed inveivano per il mancato raggiungimento dei play-off. Un punto e l’Avellino sarebbe entrato nei play-off. Si perse, invece. Contro una squadra retrocessa e forse già fallita (il fallimento arriverà poche settimane dopo)….

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy