Focus Pescara – Giovani talenti e un’unica ambizione: la serie A

Focus Pescara – Giovani talenti e un’unica ambizione: la serie A

Il Pescara del presidente Sebastiani, arrivato a un passo dal sogno Serie A nella scorsa stagione, è ripartito con grandi ambizioni. Sperando di scrivere, pali e traverse permettendo, un finale diverso da quello sfortunato del Dall’Ara di Bologna di qualche mese fa.

La guida tecnica

Dopo l’impresa sfiorata nelle fasi finali dello scorso campionato, sulla panchina abruzzese è stato confermato Massimo Oddo. Il campione del mondo del 2006 sta muovendo con decisione i suoi primi passi da allenatore, facendosi apprezzare sia dentro che fuori dal campo. Sul modulo, dopo vari esperimenti, la scelta sembra essere caduta sul 4-3-1-2, sistema di gioco con cui il Pescara ha affrontato tutte le ultime sfide di campionato. E con cui affronterà probabilmente anche la gara con l’Avellino.

La stella

Arrivato quasi in punta di piedi, Gianluca Lapadula (classe 1990) ha impiegato pochissimo tempo a diventare il nuovo idolo della tifoseria biancazzurra. Attaccante rapido e veloce, sta confermando anche in B il senso del gol già visto in Lega Pro (22 gol l’anno scorso a Teramo). 8 gol realizzati nelle prime 13 giornate. Numeri pesanti, destinati ad essere aggiornati e a diventare determinanti per le ambizioni del club abruzzese.

Occhio ai giovani

Rolando Mandragora (classe 1997) è uno dei giovani talenti italiani più indiscussi, sicuro perno della Nazionale del futuro. Prototipo del centrocampista moderno, ha già stregato tutti, guadagnandosi anche la maglia da titolare nell’Under 21 di Di Biagio. La Serie B per lui è solo un passaggio, una palestra di vita prima di affermarsi sotto i riflettori della categoria superiore. Con la maglia di un club importante.

La sfida di venerdì

Allo stadio Adriatico, nell’anticipo della 14^ giornata, si troveranno di fronte due squadre entrambe vittoriose nell’ultimo turno. Gli ultimi precedenti in serie cadetta in terra abruzzese hanno visto prevalere il segno X (1-1, 0-0). I lupi, ancora incerottati ed in emergenza in qualche reparto, vogliono continuare la serie. Un risultato positivo, in uno stadio che evoca dolci ricordi ai cuori biancoverdi e al cospetto di una squadra importante, darebbe maggiori certezze in un momento particolarmente delicato della stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy