Il Novara cerca vendetta sui lupi. Piemontesi scatenati sul mercato

Il Novara cerca vendetta sui lupi. Piemontesi scatenati sul mercato

Commenta per primo!

Sabato si torna in campo dopo un  mese di sosta. Inizia un nuovo campionato. Si riparte da una classifica che ha emesso alcuni verdetti sorprendenti. E certamente il Novara è da annoverare come sorpresa in negativo del torneo cadetto. Partita per puntare al ritorno in Serie A, la squadra piemontese ha dovuto ben presto rivedere i suoi piani. L’obiettivo attuale è quello di salvarsi quanto prima. Se ripetuti nel girone di ritorno, i 21 punti conquistati finora non basterebbero. Per una salvezza tranquilla i ragazzi di Calori dovranno necessariamente acquisire una marcia da play off.

Il Novara ha un obiettivo chiaro per questa prima giornata di ritorno: vendicare la sconfitta del Partenio. I goal di Castaldo e Zappacosta fanno ancora male e i piemontesi cercheranno il riscatto in tutti i modi.

Attenzione alla condizione fisica. Il Novara ha dovuto accelerare la preparazione per preparare il recupero della partita con il Varese. Gara terminata 1-1, risultato che è servito poco ad entrambe le formazioni, e che lascia nel limbo della zona play out la formazione del presidente De Salvo.

Proseguono senza intoppi gli allenamenti della troupe di Calori. La squadra si sta allenando sul bel sintetico del campo 5 del Centro Sportivo “Novarello-Villaggio Azzurro”. L’allenamento di ieri è durato circa due ore, in cui son stati privilegiati esercizi specifici sull’agilità e sulla tattica. Assenti Pesce e Katidis, mentre hanno lavorato a parte Rubino, Martinez e Mori. Quest’oggi gli allenamenti si svolgeranno direttamente allo stadio Piola, rigorosamente a porte chiuse.

Intanto il Novara è molto attivo anche sul fronte calciomercato. La rosa va certamente rafforzata per tentare una decisa risalita in classifica. Ma la società piemontese ha pensato prima alle cessioni. Il primo calciatore che va via è Gianmario Comi. Dopo 6 mesi in prestito, la seconda punta classe 1992 è tornata al Milan in attesa di un nuovo prestito. Stesso destino anche per Iemmello. Il talentuoso attaccante calabrese non è riuscito a ritagliarsi un ruolo da protagonista e torna ad accasarsi in Lega Pro, nella vicina Vercelli, dove in passato ha già disputato delle brillanti stagioni. Per quanto riguarda il mercato in entrata, dopo l’acquisto ufficiale di Lambrughi dal Livorno, si attende il transfer di Crescenzi. Per l’ex Ajaccio, che si sta già allenando a Novarello da alcuni giorni, sarà quasi impossibile essere disponibile già contro l’Avellino. Sembrava fatta per Laner del Verona, ma la trattativa si è per ora arenata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy