Juric vola basso: “Salviamoci, con l’Avellino non sarà facile”

Juric vola basso: “Salviamoci, con l’Avellino non sarà facile”

Commenta per primo!

Ivan Juric vola basso. Il ko di Pescara lo aveva quasi messo in preventivo. Ma non così. Perchè al tecnico del Crotone non è per niente andato giù l’arbitraggio di Pinzani. “E’ stata una partita caratterizzata da episodi per noi molto negativi ma il calcio è così. Vinci quando non meriti e perdi quando non dovresti. Il risultato è pesante ma sono contento della prestazione dei miei che hanno dominato per lunghi tratti. Abbiamo costruito tante azioni e avute molte occasioni prima e dopo del gol subito del momentaneo 1-0. E’ chiaro che se non concretizzi poi la paghi cara. E’ la legge del calcio”. E a chi gli chiede della serie A, risponde senza peli sulla lingua. “Quale serie A? Non scherziamo. Non alziamo l’asticella per un gruppo giovane che deve crescere. Faremo fatica contro le grandi squadre se non scendiamo in campo concentrati. E l’Avellino, prossima avversaria, è una grande squadra con tanta esperienza di categoria e tanta forza. Il nostro obiettivo resta sempre lo stesso. Lo dico adesso e non lo ripeterò più. Dobbiamo salvarci il prima possibile. Con un percorso di crescita e di valorizzazione dei miei grandi calciatori che fino ad ora hanno fatto qualcosa di mostruoso. Dobbiamo scrollarci di dosso le pressioni. Siamo partiti per salvarci. Quella sarà la nostra serie A”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy