La nuova serie B: Catania e Parma già fuori, rischia anche un’altra

La nuova serie B: Catania e Parma già fuori, rischia anche un’altra

Una cosa è certa. Perdiamo ogni speranza che il prossimo torneo di serie B partirà regolarmente a fine agosto. Scordiamocelo. Perchè se da un lato l’indagine di Cremona sul calcio scommesse continua, quella di Catania è già partita. Ad oggi la situazione è la seguente. Il posto vacante è uno: quello del Parma fallito (ripartirà dalla D). Ma anche il Catania ormai è andato. Per illecito sportivo la società etnea rischia di ripartire dalla D (peggiore ipotesi) dalla Lega Pro con pesante penalizzazione  (almeno 15 punti, nella migliore delle ipotesi). Ma c’è anche una terza squadra che rischia. E’ la neo promossa Teramo: coinvolta almeno per ora nella vicenda ancora tutta da chiarire del calcio scommesse. Se, ed aggiungiamo se, la Giustizia Sportiva adotterà la linea dura anche per dare un segnale di aperta lezione a tutti, per Catania e Teramo sarà addio alla B quasi certo.

In pole per i ripescaggi ci sono l’Entella ed il Brescia, tutte e due neoretrocesse (anche se il Brescia potrebbe partire con una forte penalizzazione qualora venisse confermato il filone dell’inchiesta di Catania per colpa di alcuni calciatori che avrebbero accomodato il risultato con i siciliani) ed una tra Ascoli e Reggiana (per sostituire il Teramo).

Di certo non se ne saprà nulla di certo a breve. Bisognerà aspettare agosto, quando il processo sportivo avrà fatto il suo corso e dopo i sicuri ricorsi della Giustizia Sportiva.

Da qui la certezza che il torneo di B potrebbe slittare addirittura a metà settembre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy