La top 11 della 6° giornata in Serie B: sugli scudi c’è Giacomelli

La top 11 della 6° giornata in Serie B: sugli scudi c’è Giacomelli

6° giornata in Serie B. Prima sconfitta per il Cagliari, raggiunto in testa dalla certezza Cesena e dalla sorpresa Crotone. Risale il Bari, frena lo Spezia. Pesanti ko per Salernitana ed Avellino, con la classifica dei lupi che si fa sempre più preoccupante.

Ecco il top 11 della settimana: 4-3-3 affidato al tecnico dell’Ascoli Mario Petrone.

Mazzoni (Ternana): Le vittorie si costruiscono dalle fondamenta. Lui chiude la porta e regala a Breda un dolcissimo debutto sulla panchina neroverde.

Zampano (Pescara): Palla recuperata, discesa sulla destra, assist perfetto. Lapadula segna, Oddo esulta e il Cagliari di Rastelli va ko.

Caldara (Cesena): L’assenza di Vantaggiato pesa, il Livorno punge poco. Lui comunque non sbaglia niente. Futuro roseo assicurato.

Amenta (Lanciano): Dirige con autorità i compagni di reparto, alzando un muro invalicabile. E le insidiose bocche da fuoco dello Spezia restano all’asciutto.

Antonini (Ascoli): Su e giù per la fascia come ai tempi migliori. Telecomanda sulla testa di Giorgi il pallone del vantaggio bianconero.

Staiti (Entella): Dinamismo ed equilibrio. Dal suo piede parte il cross che Masucci trasforma nella seconda vittoria stagionale dell’Entella.

Sensi (Cesena): Piccoli Pirlo crescono. Regia impeccabile, personalità da vendere. Freddezza da veterano sul rigore che decide la partita.

Jankto (Ascoli): Il giovane ceco continua a stupire. Corsa, giocate di qualità e il gol che fissa definitivamente il risultato contro il Como.

Ricci (Crotone): 2 gol e giocate da circo. Insieme a Stoian manda al manicomio la Salernitana e tutto lo Scida può salutare la capolista.

Stanco (Modena): Si traveste da Granoche e regala il primo punto esterno a Crespo. Prima col diagonale all’angolino, poi con un perentorio stacco di testa.

Giacomelli (Vicenza): La punizione gioiello è la perla di una gara fantastica. Il Vicenza è in emergenza, ma questo Giacomelli vale per due.

All. Petrone (Ascoli): Coraggio e determinazione. Scuote la squadra che gli regala il primo successo esterno della stagione.

Filippo Abbondandolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy