Le pagelle – Bene Insigne, Tavano e Trotta no

Le pagelle – Bene Insigne, Tavano e Trotta no

Ancora una volta l’Avellino semina, ma non raccoglie. Terza sconfitta su tre in trasferta per i lupi. È un periodo che va così: il cambio di modulo è comunque apparso positivo. Bisogna continuare a lavorare a testa bassa e aspettare che passi la nottata. Tutti stretti attorno alla squadra. Guai a disunirci.

Frattali 6: bravo e sicuro nelle uscite. Anche questa volta sui gol non può niente.

Biraschi 5,5: sfiora di testa il gol al 33′. Si lascia scappare De Luca nell’azione che porta al 2-1. Errore che pesa tanto.

Ligi 5,5: regge discretamente l’urto con il super attacco del Bari. Nel recupero, però, serve un clamoroso assist a Maniero. Rivedibile.

Chiosa 6: esordio stagionale per il difensore scuola Torino. Gara senza infamia e senza lode per lui.
(dal 71′ Mokulu 5,5: mette al servizio della squadra la sua enorme fisicità. Non la sfrutta al meglio, però).

Nica 6: abbastanza attento in fase difensiva. Conferma i margini di crescita mostrati contro il Novara.

Insigne 6,5: Lorenzo chiama, Roberto risponde. Il suo diagonale sinistro cambia l’inerzia del match nel primo tempo. Per il resto, tanta vivacità e dei buoni assist per gli attaccanti. Nella ripresa cala.

Arini 6: solito filtro in mezzo al campo. Fa quello che può.

Zito 5,5: su di lui pesa l’errore che porta al vantaggio del Bari. Prova a rimediare con coraggio ed agonismo. Esce esausto.
(dal 78′ Jidayi s.v: ci prova con un tiro dalla distanza).

Giron 6,5: prima da titolare in B. Ve ne siete accorti? Il suo sinistro canta: serve l’assist a Insigne e colpisce un palo.
(dal 66′ Visconti 6: non riesce ad incidere come Giron. Comunque, si sente più a suo agio nel centrocampo a cinque).

Tavano 5,5: ci prova più volte nel primo tempo. Nel secondo si eclissa dal match. Soffre molto psicologicamente il fatto di non riuscire a sbloccarsi.

Trotta 5,5: passi indietro rispetto al Novara. Sembra nervoso. Appena vede palla, calcia. Non ci siamo. Quest’Avellino ha bisogno del vero Trotta.

All.Tesser 6: il cambio di modulo è comunque una mossa azzeccata. La scelta di schierare Giron è audace, ma si rivela essere giustissima. Purtroppo è un periodo no. Ne usciremo.

Domenico Abbondandolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy