Le pagelle: Biraschi e Zito i migliori, Tavano in ombra

Le pagelle: Biraschi e Zito i migliori, Tavano in ombra

Nonostante la buona prestazione e una gara giocata con grande agonismo, l’Avellino cade a Salerno sotto i colpi di Gabionetta. Forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma il match è stato deciso dai colpi dei singoli.
La sconfitta fa malissimo, ma il nostro campionato non finisce oggi.
Ora testa al Modena e tutti stretti attorno alla squadra.

Frattali 6: grandi chiusure su Sciaudone e Lanzaro. Sui gol può davvero poco.

Nitriansky 6: molto diligente in fase difensiva, ma poco efficace in quella offensiva. Comunque, in crescita rispetto al precampionato.
(dal 68′ Giron 5,5: ci mette voglia, ma non basta).

Biraschi 7: esordio in B, ma sembra un veterano. Impeccabile nelle chiusure e negli anticipi. Gioca a testa alta. Fermato soltanto dai crampi.
(dal 79′ Nica 5,5: si fa bruciare da Donnarumma sul 3-1).

Rea 5,5: impreciso e impacciato. Rischia un clamoroso autogol al 21′. Viene più volte graziato da Chiffi.

Visconti 5: dalle sue parti c’è Gabionetta e si sente. Non si propone mai e spesso non tiene bene la posizione.

Gavazzi 6: grande primo tempo sia in fase d’interdizione che d’inserimento. Manca clamorosamente l’appuntamento col gol ad inizio ripresa.

Arini 6: buon impatto col match. Nella ripresa, però, cala vistosamente.

Zito 6,5: spina nel fianco della Salernitana nella prima frazione. Da un suo tiro nasce l’1-1 di Trotta. Nella ripresa cala (sprecando anche qualche occasione) e, con lui, l’Avellino.

Insigne 5,5: si accende ad intermittenza. Sua l’apertura per Zito che porta all’1-1. A tratti, però, si nasconde dal match. Può e deve fare di più.

Trotta 6: gol da rapinatore d’area di rigore. Per il resto si vede poco e pecca, in più occasioni, di eccessivo egoismo.

Tavano 5: segna a gioco fermo dopo un minuto. È l’unica volta che si vede. L’impegno c’è, la sostanza no. Ti aspettiamo, Ciccio.
(dal 59′ Mokulu 5,5: come sempre sgomita, lotta e corre. Ma la porta non la vede mai. Solito Mokulu.)

Tesser 6: l’Avellino non dispiace. La prestazione c’è, il risultato no. Tradito dal poco cinismo dei suoi sottoporta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy