Le pagelle della rimonta biancoverde tutta cuore e grinta

Le pagelle della rimonta biancoverde tutta cuore e grinta

Ecco la svolta. Sotto 2-0 al 50′, i lupi ritrovano finalmente l’ardore dei tempi migliori. Una rimonta batticuore, come quella col Barletta in Lega Pro. Partite come queste valgono doppio o anche di più. Fanno morale e danno mentalità. Non fermiamoci più. Avanti lupi. Col cuore.

Frattali 6: dopo essere stato costretto a lungo agli straordinari, nelle ultime gare ha meno lavoro da sbrigare. Peccato per i due gol subiti, nati da due ingenuità difensive.

Nitriansky 5: sliding doors. Da una sua conclusione poteva nascere il rigore dei lupi. Poteva. Dal suo fallo di mano, invece, nasce il rigore del vantaggio rossonero.

Jidayi 6,5: gioca con una disinvoltura impressionante per essere alla sua quarta partita in questo ruolo. Ottimo senso tattico. Non è escluso che possa continuare a lungo a fare il difensore.

Chiosa 6: nonostante i due gol, il Lanciano non è mai assai pericoloso. Chiosa regge anche stavolta alle poche sortite, giocando una partita pulita, senza infamia e senza lode.

Nica 5: ammonito al 9′. Poi si fa vedere soprattutto in fase offensiva con discreti risultati. Al 50′, però, è scandaloso il disimpegno sbagliato che porta al raddoppio del Lanciano nella fase decisiva del match.
(dal 56′ Giron 6: entra per l’ammonito Nica. Partecipa alla straordinaria rimonta biancoverde).

D’Angelo 5,5: terza partita in una settimana. Probabilmente ne risente fisicamente. Corre tanto come al solito, ma è poco lucido.
(dal 76′ Napol 6: Tesser lo getta nella mischia e lui risponde presente. Serviva un giocatore offensivo in più e lui fa bene il suo dovere).

Arini 7: altra grande prestazione per il numero quattro biancoverde. L’ultimo a mollare. Straordinaria la conclusione dalla distanza che vale il gol dell’1-2. Col cuore oltre l’ostacolo. Lupo vero.

Gavazzi 6,5: uomo ovunque. Specie nel primo tempo. Ci prova dalla distanza e poi con un colpo di testa ravvicinato. Soltanto uno straordinario Casadei gli dice di no.

Insigne 5: la fase di preoccupante involuzione continua. Nelle poche occasioni in cui gli si accende la lampadina vuole strafare e finisce per essere inconcludente.
(dal 46′ Tavano 6,5: entra ad inizio ripresa per provare a riprendere il match. Fa buone cose. Poi trova il bel gol del pareggio).

Castaldo 7,5: soffre nella prima parte del match. Nel momento clou si prende la squadra sulle spalle. Cuore e rabbia. Spizza la palla per il 2-2 di Tavano. Poi trova il meraviglioso gol del 3-2. E poi si commuove. Noi con lui. Immenso Gigi.

Trotta 6: gioca con spirito combattivo. Ha tanta voglia di gol e nel primo tempo ci va davvero vicino. Nella ripresa provoca l’espulsione di Aquilanti.

All.Tesser 7: la formazione iniziale è quella giusta. Paga ancora il conto con la sfortuna. Poi col tridente la ribalta. Era con le spalle al muro. In quattro giorni ha rinsaldato la sua panchina. La squadra è con lui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy