Le pagelle di #Ternana-Avellino: c’è un box-to-box player

Le pagelle di #Ternana-Avellino: c’è un box-to-box player

Un Avellino cinico e spietato capitalizza al massimo le tre palle gol capitategli e conquista così la prima vittoria esterna stagionale. Mokulu e Trotta (doppietta) fanno sorridere i lupi: quinto risultato utile consecutivo e adesso si può cominciare a guardare la classifica. Lunedì si va a Crotone, campo che evoca dolci ricordi…

Frattali 7: nel primo tempo è spettatore non pagante. Poi è bravissimo su Valjent al 65′ e miracoloso nel finale su Furlan, quando la Ternana ha provato a riaprire il match.

Biraschi 6,5: qualche disattenzione nelle chiusure, ma grazie alla sua straordinaria personalità riesce sempre a rimediare. Non molla mai: è un leader nato.

Chiosa 6,5: gioca una gara di grandissima attenzione e concretezza. Certo, la Ternana non è stata così pericolosa, ma lui riesce a trasmettere solidità e garanzia ad un reparto, quello difensivo che, Biraschi a parte, fin qui aveva deluso Ritrovato.

Ligi 5,5: non si macchia di colpe particolari, ma è costantemente in affanno. Anche in situazioni apparentemente facili cade in errore, colpa forse dei recenti svarioni ancora insiti nella sua testa.

Visconti 6: dalle sue parti la Ternana non attacca quasi mai. Quando lo fa, lui è bravo a chiudere. In fase di cross, poi, è sempre pericoloso.

Gavazzi 6: è meno brillante del solito causa i tre impegni ravvicinati dopo un mese di inattività. Tuttavia, anche oggi porta il suo prezioso contributo alla causa biancoverde.
(dal 75′ Nica 6: dentro per dare sostanza alla difesa a cinque schierata nel finale).

Jidayi 6,5: tanto lavoro sporco, come sempre. Questa volta il suo compito è meno arduo vista la poca brillantezza della mediana umbra e i bassi ritmi di gioco. Garanzia assoluta.

Arini 8,5: altra prestazione sublime per il numero quattro biancoverde. Taglia e cuce, chiude e imposta. Sue alcune chiusure provvidenziali oltre che i tre magnifici assist per le marcature biancoverdi. Box-to-box player.

Bastien 6: parte molto bene, con brio e vivacità. Al 2′ va anche al tiro su cross di Visconti. Nella ripresa cala, ma il ragazzo si farà.
(dal 66′ D’Angelo 6: entra per irrobustire il centrocampo e mette in mostra la sua solita grinta).

Tavano 6: questa volta non fa vedere granché di trascendentale, ma si vede che non è più un corpo estraneo alla squadra come fino a qualche giorno fa. È motivato e voglioso. Esce in barella, speriamo non sia nulla di grave.
(dal 68′ Trotta 7: entra per l’infortunato Tavano e sfrutta al massimo l’occasione. Tocca due palloni e li butta in rete con la solita freddezza. Killer).

Mokulu 7: il suo diagonale smorzato dopo tre minuti sblocca il match indirizzandolo verso i colori biancoverdi. Per il resto, come al solito, si batte e fa a sportellate con una grande cattiveria agonistica. Affamato.

All. Tesser 7: vince per la prima volta in trasferta proprio in quella che era stata la sua ultima casa. Convince la scelta di schierare Mokulu. Sta finalmente trovando la quadra. Avanti così, mister!

Domenico Abbondandolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy