[Live] Spezia-Avellino, 1-1. A Zito risponde Brezovec. Si va ai supplementari

[Live] Spezia-Avellino, 1-1. A Zito risponde Brezovec. Si va ai supplementari

Spezia (4-2-3-1): Chichizola; Milos, Piccolo, Bianchetti, Migliore; Brezovec, Juande; Kvrzic, Catellani, Situm; Nenè. A disp.: Nocchi, De Col, Acampora, De Las Cuevas, Giannetti, Stevanovic, Gagliardini, Valentini, Canadjija All.: Nenad Bjelica.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Almici, Ely, Pisacane, Visconti; Kone, Arini, Zito; Sbaffo; Trotta, Mokulu. A disp.: Gomis, Fabbro, D’Angelo, Comi, Regoli, Vergara, Schiavon, Bittante, Angeli. All.: Massimo Rastelli.

Arbitro: Claudio Gavillucci della sezione di Latina.

Guardalinee: Giovanni Colella della sezione di Padova e Alessandro Lo Cicero della sezione di Brescia.

Addizionali: Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano e Luigi Nasca della sezione di Bari.

Reti: 40′ pt Zito

LE SCELTE: Si respira l’aria delle grande occasioni allo Stadio “Picco” di Spezia. I padroni di casa di Nenad Bjelica ospitano l’Avellino di Massimo Rastelli. Il tecnico dei biancoverdi si affida al 4-3-1-2. Sfortunatamente deve fare meno di Gigi Castaldo. Il numero dieci ancora alle prese con i problemi fisici. In avanti, quindi, largo alla coppia Trotta-Mokulu. In difesa largo alla coppia Pisacane-Ely, sulle corsie esterne largo a Visconti ed Almici. L’asse mediana vede delle novità. D’Angelo cede la maglia da titolare a Moussa Kone che agirà in tandem con Antonio Zito e Mariano Arini. Lo Spezia, invece, si affida al 4-2-3-1. In difesa c’è Milos, preferito, a De Col. In avanti vince il ballottaggio Nenè preferito a Giannetti.

PRIMO TEMPO – I lupi tengono bene il campo. Al 5′ ci prova, il solito, Catellani. Ma ad attendere il bomber della cadetteria c’è Arini. Al 9′ arriva il primo cartellino della gara. A beccarselo è Moussa Kone per un fallo su Catellani. Solo due minuti e lo Spezia si fa pericoloso. Nenè su un lancio lungo, Kvrzic raccoglie ai 20 metri e calcia verso la porta, il tiro viene sporcato da Ely con la sfera che si impenna e termina alta di poco con Frattali che rischia di essere sorpreso. Al 22′ arrivo lo squillo dei lupi. Visconti ubriaca di dribbling l’avversario e scarica il pallone verso la porta di Chichizzola. Nessun problema. Al 29′ cambio per lo Spezia. Fuori Nenè dentro Giannetti. Guai per l’ex Cagliari. Al 32′, lupi, vicino al vantaggio. Zito prova la botta dalla distanza, 25 metri, dopo un colpo di testa di Arini: il mancino di collo pieno dell’ex Ternana fa la barba al palo alla destra del portiere. Al 40′ l’Avellino piazza il colpo. Zito spedisce di testa in fondo al sacco su un cross al bacio di Almici. Sessanta secondi dopo, i lupi, restano in dieci. Espulso Mariano Arini per doppio giallo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa nessun cambio. Rastelli non rinuncia a togliere una punta, quindi, largo al 4-3-2. Al 3′ della ripresa, lo Spezia, fa paura ai lupi. Ci prova Giannetti, ma la sua conclusione viene rimballata in corner. Al 5′ st chance per Mokulu che serve Trotta che calcia, nonostante, la posizione defilata. Il pallone rimbalza e arriva a Zito che prova la conclusione, la palla sporcata va in angolo. Al 14′ st lo Spezia ragiona a centrocampo ma non riesce a trovare spazi nella retroguardia biancoverde. D’Angelo rileva Sbaffo per assicurare maggiore quantità in mediana. Al 18′ miracoloso Frattali sull’inzuccata di Giannetti. Al 20′ ancora l’ex Cosenza a rendersi protagonista. Staffilata di Migliore, il numero uno, dei lupi ci mette i pugni. Al 26′ arriva il pari dello Spezia. Azione rocambolesca in piena area di rigore irpina, la sfera, termina sui piedi di Brezovec che a rimorchio fulmina Frattali. Al 38′ ancora Brezovec: si oppone ancora una volta Frattali. Allo scadere ci prova Giannetti di testa, pallone a lato. Si va ai supplementari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy