Rastelli chiama Galabinov: “Vieni qui, ci divertiremo”

Rastelli chiama Galabinov: “Vieni qui, ci divertiremo”

Con il Livorno non c’è nessun accordo. Il 30 giugno, Andrey Galabinov,  sarà un calciatore libero. Poco spazio quest’anno in amaranto. Ora la nazionale per gli Europei. Poi penserà al futuro. Su di lui c’è la fila. Il Genk, squadra belga. Il Catania, il Frosinone, il Bari. E l’Avellino. Al cuor non si comanda. E il bulgaro, rilanciato nel grande calcio proprio in Irpinia al primo anno di serie B, non dimentica. Anche Massimo Rastelli l’ha chiamato. Per convincerlo a tornare. Per lui Taccone, che ha un debole per lui, farebbe pazzie. Ed è pronto a blindarlo con un triennale faraonico. Galabinov tentenna. Per ora c’è la Nazionale. Ma in assenza di offerte dalla A, la sua prima scelta sarà l’Avellino. E’ in cima alla lista dei “preferiti” di Rastelli. De Vito è al lavoro, Taccone gongola. Con lui, in attacco, l’Avellino potrà di nuovo far male a chiunque. Si ricomporrebbe la coppia d’attacco del primo anno di B con Gigi Castaldo. Per ora impensabile trattenere Trotta. La chiamata dell’under ha fatto schizzare le quotazioni del campano. Per lui, presto, si aprirà un’asta incredibile anche in serie A. Il gioiellino Nazionale Under 21 potrebbe veder alzare le sue quotazioni. Chi lo vuole dovrà sborsare una cifra che partirà, almeno, da 5 milioni di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy