Il retroscena: Taccone junior è pronto a prendere il posto del padre

Il retroscena: Taccone junior è pronto a prendere il posto del padre

 

Massimiliano Taccone
Massimiliano Taccone

La stagione 2013/2014 ormai è alle spalle. L’Avellino è già al lavoro per programmare la nuova stagione. Qualche giorno fa ha rotto il silenzio,che durava da un pò di mesi, il Presidente dell’Avellino, Walter Taccone. Dopo la sconfitta amara di Padova, l’amaro in bocca c’è ed è ancora vibisibile. La società biancoverde, però, è già pronta a ripartire per programmare la prossima stagione. Già da venerdi 6 giugno si inizierà a programmare il futuro. Difatti venerdì mattina verrà presentata la nuova campagna abbonamenti per la prossima stagione. 
E’ stato proprio il presidente dell’Avellino, Walter Taccone ad annunciare la conferenza stampa multipla con protagonisti il direttore sportivo Enzo De Vito, il direttore generale Massimiliano Taccone e probabilmente mister Massimo Rastelli. Taccone con un colpo di coda spazza il polverone di voci che volevano i tre lontano da Avellino. Vara ancora una volta sulla continuità. La conferenza stampa sarà l’occasione per chiarire il brutto finale di stagione dei Lupi ed esporre i piani per la prossima stagione.   Gli elementi per fare bene, per migliorarsi ci sono tutti. 
La lungimiranza del sodalizio di Piazza Libertà potrebbe portare qualche novità in società. Non è da escludere un’uscita di scena da parte del Patron Walter Taccone, non a favore di altri soci, bensì di consegnare le redini del lupo al figlio Massimiliano Taccone. L’attuale Direttore Generale potrebbe raccogliere dalle mani del padre la guida dell’intera Avellino. Un factotum. Non getta la spugna Taccone anzi va alla ricerca del rinnovamento. Magari l’attuale Presidente potrebbe ricoprire la carica di Presidente Onorario. Nulla è da escludere.
Ad affiancare Taccone J. ci sarebbe proprio il Ds Enzo De Vito. L’attuale cambio della guardia in società è ancora ai nastri di partenza. In precedenza, Massimiliano Taccone aveva lasciato la società visto le critiche piovute dalla Curva sulla questione logo. Se tutto dovesse realizzarsi, il Ds De Vito avrebbe un ruolo simile a quello ricoperto attualmente da Beppe Marotta con la Juventus. Lo stesso De Vito è già pronto a mettersi in azione per plasmare la squadra. L’intenzione del “nuovo” Avellino che verrà è quello di costruire una squadra ancora più competitiva e puntare a nuovi obiettivi, come i play off. La società è pronta a ripartire da zero, riflettendo su quanto di sbagliato è stato fatto nel girone di ritorno. 
Un passo indietro di Taccone per favorire il figlio alla guida della società e del mercato porterà una nuova ventata di freschezza alla società. Sul fronte mercato in uscita a parlare è stato proprio l’avvocato di Capriglia dichiarando che ormai sono ai saluti finali Izzo,Zappacosta e Galabinov. Per il talento di Scampia si sono aperte le porte del riscatto da parte del Napoli. 
Difficile vedere Izzo con la maglia azzurra, non rientra nei pieni di Benitèz, fatti verrà ceduto in qualche club di serie A. Per quanto concerne Zappacosta l’Atalanta è pronta a riscattare il cartellino dell’esterno ciociaro.  Gli orobici si apprestano a riscattare, per una somma che oscilla tra 1,1 e 1,2 milioni di euro, il cinquanta per cento del cartellino di proprietà dei lupi.  Difficile rivedere il prossimo anno anche Andrey Galabinov. Il Livorno appena retrocesso punta molto sull’ariete bulgaro. Visto la cessione del brasiliano Paulinho, ormai imminente.

Corriere dell’Irpinia 04-06-2014

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy