Rossi si presenta a Bologna: “Fare presto e bene”

Rossi si presenta a Bologna: “Fare presto e bene”

“Al Bologna adesso ci sono due esigenze che cozzano, fare presto e bene. Molte volte non è facile farlo, ma è stimolante. Sicuramente io posso incidere. Non faccio miracoli, ma l’allenatore cerca un raziocinio tattico e guarda alle qualità dei giocatori e alle motivazioni. Dobbiamo lavorare a 360 gradi”. Lo ha detto Delio Rossi, il nuovo allenatore del Bologna Fc, che ha preso il posto di Diego Lopez, esonerato dopo lo scontro diretto perso con il Frosinone. Rossi arriva a Bologna a tre partite dalla fine del campionato, con la squadra quarta in classifica e ancora in corsa per il secondo posto e la promozione diretta; altrimenti i rossoblù andranno ai play off. Secondo il tecnico “ci sono i margini per conquistare la A. Avrei potuto benissimo stare a casa, ero sotto contratto con la Sampdoria – ha aggiunto – ma è stimolante mettersi in gioco in una piazza così importante, con persone che conosco e con una società seria, ed è una fortuna avere una società che guarda al domani”. “Siamo in B, la situazione è leggermente complicata, cerchiamo di tirare fuori il coniglio dal cilindro. Ragioniamo una partita alla volta e ora pensiamo all’Avellino”, ha concluso il tecnico. Rossi conta 349 panchine in serie A (126 vittorie, 89 pareggi, 134 sconfitte), 223 in B (con 78 vittorie, 79 pareggi e 66 sconfitte) e 34 partite in C1. Per l’ad del Bologna, Claudio Fenucci, “cambiare un allenatore è sempre una scelta difficile. Lopez è un ragazzo serio che ha lavorato con dedizione, purtroppo ci sono momenti in cui le decisioni difficili vanno prese per raggiungere gli obiettivi prefissati. Delio Rossi ha fatto una scelta per noi significativa, accettando per tre partite e speriamo per il prossimo anno. L’obiettivo è raggiungere la A e ci crediamo fermamente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy