Sandrone riprenditi, la tua gente ti ama

Sandrone riprenditi, la tua gente ti ama

E’ stata come una pugnalata al cuore. Una di quelle telefonate che ti tolgono il fiato e non ti fanno più ragionare. Che ti annebbiano la vista e ti fanno tremare. Ma stavolta il tuo “lupo” ti ha salvato la vita, Sandrone. Si dice che al cuore non si comanda. Ma stavolta il cuore ti ha giocato un brutto scherzo. Ma non il lupo. Perchè quello ti ha salvato la vita. Grazie alla Misericordia la corsa all’ospedale è stata fulminea. E da roccia come sei, hai resistito, non senza paura.  Ma ce l’hai fatta. La tua gente era tutta lì ad aspettare. Fuori dalla benedetta sala operatoria. Lo hanno detto anche i medici. “La partita dell’Avellino gli ha salvato la vita”. Si, il tuo Avellino ti ha salvato la vita. L’intervento tempestivo dell’ambulanza, l’ospedale vicino, la bravura dei medici, l’affetto della tua gente. E ce l’hai fatta. Non ho avuto il coraggio e la forza di venirti a salutare Sandrone. Ma col cuore in gola ti dico grazie. Perchè sei una grande persona. Con tutti i difetti e i pregi che ognuno di noi può avere, ti dico grazie. Perchè tra una litigata e un’altra, è nata una grande amicizia. C’erano tutti lì fuori. Tutti, proprio tutti. Anche i casertani, arrivati a sera inoltrata per sincerarsi delle tue condizioni. E gli amici di sempre. Della Curva Sud, i tifosi normali, anche qualche curioso. Ma la notizia più bella è arrivata dai medici dopo l’intervento. Sandrone ce l’hai fatta. Nel giorno in cui Rocco ci ha salutato per sempre, almeno una bella notizia. Tu si. E allora rimettiti presto. Perchè c’è gente che ti vuole bene. Ci sono Fausta e Gabriel che senza i tuoi “Uff” non possono stare. Ci sono i tuoi amici che non possono banchettare, gli ultras che non possono cantare. E poi ci sono io. Nel mio piccolo, ho bisogno ancora di litigare per questo benedetto pallone che ieri ti ha salvato la vita. Ti voglio bene merda, ti voglio un bene infinito. Un bene dell’anima. Come tutti.Un’amicizia nata per il pallone è un’amicizia sana. Quella che ti fa vedere le “barche” in autostrada. Tu capisci a me… Riprenditi merda. Riprenditi. Te lo chiediamo tutti. Perchè prima o poi, come dici tu, torneremo in serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy